In attesa di sbloccare la situazione legata a Dzeko, sono cambiate le priorità di mercato dell'Inter: se il centrocampista rimane un'opzione sullo sfondo, ora la dirigenza nerazzurra valuta un rinforzo sulla fascia sinistra. Bocciato Perisic, pare che anche Dalbert, nonostante un precampionato tutto sommato positivo, non abbia passato l’esame Conte: sul brasiliano permane l’interesse di alcuni club francesi e, come noto, anche la Fiorentina ha chiesto informazioni. L’ex Nizza è a bilancio a 14.7 milioni e l’Inter per una ventina scarsa di milioni lo lascerebbe andare via. Con la Fiorentina il club nerazzurro ha parlato non solo di Chiesa in chiave 2020, ma anche di Biraghi: il terzino sinistro della nazionale di Mancini è cresciuto nell’Inter e potrebbe tornare buono anche per la lista Champions. Ma l'ex Inter, oggi, non è l’unico nome della lista.

Sul tavolo di Marotta, Ausilio e Baccin - scrive Tuttosport - sono finiti anche alcuni nomi che a fine agosto potrebbe rivelarsi delle opportunità: per esempio, Layvin Kurzawa, 26enne terzino sinistro, in uscita dal Psg. Non va dimenticato, inoltre, il profilo di Filip Kostic, 26enne serbo dell’Eintracht Francoforte, oltre all'alternativa in Serie A che porta a Robin Gosens dell’Atalanta, seguito spesso nello scorso campionato.
Se poi l’Inter non dovesse trovare la soluzione giusta, attenzione all’operazione last-minute e c’è da credere che Marotta a quel punto si direzionerà ancora a Manchester per il pallino Matteo Darmian: l’ex granata, destro di piede, viene ritenuto più un jolly alla D’Ambrosio, ma potrebbe essere la carta giusta da giocarsi negli ultimi giorni di mercato, senza spendere neanche troppo visto che è in scadenza di contratto e non rientra nei piani dello United.

Sezione: Focus / Data: Mer 14 Agosto 2019 alle 08:25
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print