Amarissima eliminazione dell'Inter dalla Champions League, fuori per la regola dei gol in trasferta. Luciano Spalletti, a InterTV, analizza così il match del Meazza. "Si è cercata subito la reazione forte e abbiamo perso un po' di ordine in campo e qualche pallone di troppo. Non è stata una gestione corretta della partita - dice il tecnico nerazzurro -. Nel secondo tempo si è fatto molto bene, anche nel forcing finale, ma il gol non è arrivato".

"Si è creata una situazione di disagio dopo lo svantaggio e la partita è diventata frenetica - ha aggiunto Spalletti -. E in questo ne guadagna sempre la squadra più debole. Ci siamo complicati la vita con distrazioni e leggerezze, abbiamo fatto meno di quello che potevamo ma la reazione finale avrebbe meritato di più perché ci siamo creati un paio di occasioni nitide per vincere. Ci è mancata maturità nel gestire la palla in un certo modo". 

"L'Europa League? Bisogna affrontarla con la stessa mentalità di sempre, cercando di commettere meno errori e fare quello che è normale per una squadra di livello - spiega l'allenatore nerazzurro -. Gestire la palla, far correre gli avversari, scegliere il momento. La stagione è la stessa, bisogna dargli il seguito come l'abbiamo cominciata, tenendo la tensione alta per avere risultati importanti fin da subito. Anche questa reazione che sarà indicherà se siamo maturati oppure no".

Sezione: News / Data: Mer 12 Dicembre 2018 alle 00:01 / Fonte: InterTV
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print