"Non mi aspettavo che il derby d'Italia di dicembre valesse il primo posto. Per la Juventus sì, ma per l'Inter proprio no visto che è arrivata settima l'anno scorso". A dirlo, parlando ai microfoni di TuttoJuve è Roberto Boninsegna, doppio ex delle due squadre, che poi prosegue il discorso sulla rivalità storica che quest'anno si è riaccesa anche in chiave scudetto: "Gli acquisti nerazzurri sono stati molto buoni, poi ci sono sempre Perisic ed Icardi. E il campionato se lo giocano Juve ed Inter".

Ma chi è la favorita sabato sera?
"La favorita in queste circostanze è sempre difficile indicarla, sono due corazzate. Ricordo che con la Juventus ho vinto due scudetti e al terzo eravamo stanchi morti, loro ne han già vinti sei e riesce sempre ad attuare il turn-over. I nuovi, poi, si sono davvero integrati bene". 

Higuain ed Icardi si giocheranno il posto anche con la propria nazionale al mondiale. E' più la partita del "Pipita" o dell'attaccante nerazzurro?
"Secondo me, l'attaccante che gioca in casa è sempre favorito perchè la sua squadra ha sempre più occasioni. Sono due bravissimi centravanti, peccato non possano giocare insieme con l'Argentina". 

Allegri e Spalletti?
"
Due bravi tecnici, sanno difendersi bene e la parola non gli manca. Il toscano è una linguaccia (sorride ndr) e non appena Spalletti finisce, mi chiedo sempre che abbia detto. Sono due allenatori divertenti".

La Juve sta giocando male ultimamente...
"Sì, ma anche l'Inter non scherza e deve ringraziare Handanovic nelle partite precedenti di Crotone e Benevento. Sono due squadre che hanno degli alti e dei bassi, ma l'Inter è veramente in forma in questo ultimo periodo. E con la Juventus è sempre una partita da tripla".

Sezione: News / Data: Gio 7 Dicembre 2017 alle 13:18 / articolo letto 3712 volte
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari