"Gentile redazione rispondo ad una articolo di Fabio Costantino il quale nel suo editoriale faceva un analisi accurata sull’opportunita’ dell’acquisto di Ganso da parte dell’Inter. Premetto di non averlo mai visto giocare una partita ma soltanto spezzoni nei quali si evidenza il meglio.Non conosco le ragioni che portano Sabatino Durante a certe affermazioni sulla non opportunita’ dell’acquisizione di tale giocatore,dal momento che nel merito ho tutt’altri riscontri.Se si domandasse a Raiola (fido procuratore in stretta collaborazione con i vertici della societa’ Milan)di esprimere un parere sull’opportunita di acquisire Ganso da parte dell’inter non so se ne perorerebbe la causa.Immagino che le opinioni che si leggono provengano da stimati professionisti e affidabili opinionisti,tuttavia si sa che a volte puo’ succedere, non si parli in modo disinteressato,magari involontariamente.Non so se questo e’ il caso.
Forse la campana giusta e’ quella di Sabatino Durante,forse no.
Quando leggo di interessamenti da parte della nostra Beneamata relativi a giocatori importanti o presunti tali,cerco di documentarmi:caratteristiche tecniche, fisiche,caratteriali..Amo farlo perche’ amo la mia,pardon, la nostra Inter e sogno come tutti noi,di vederla vincere nel presente ma anche nel futuro.
Percio’ “gioco” a fare l’osservatore e il valutatore(siamo tutti commissari tecnici..).Su Ganso ho attinto a fonti pare molto bene informate,rintracciabili su internet cercando “ganso caratteristiche tecniche”..Fonti che si occupano di osservare i giovani talenti per il mondo e altre ancora che si occupano nello specifico, per quanto riguarda il calcio brasiliano.Ebbene da tali informazioni se ne evince che Ganso non ha le caratteristiche esclusive del trequartista,come invece sostiene qualcuno.Semplicemente non e’ esclusa la possibilita’ di impiegarlo anche in quel ruolo dal momento che per alcune sue qualita’,come cita “Calcio Brasil” e’ un giocatore assimilabile a Viera: Questo quanto scritto testuale << avvicinato come tipologia di giocatore a Patrick Vieira, certo, fatte le debite proporzioni, struttura fisica alta, anche se ancora un poco esile, 1,84 metri di altezza per 73 kili, bravo nella fase di rottura del gioco avversario, ma altrettanto bravo nella fase offensiva, spesso infatti riesce a calibrare passaggi importantissimi per i gol degli attaccanti, inoltre lo stesso Ganso ha anche una certa confidenza con il gol, >>Altrie fonti parlano di giocatore ideale per un ruolo come trequartista in un centrocampo a rombo,quindi non esclusivamente trequartista.
Poi se si leggono le caratteristiche ci si accorge che ha piu’ un profilo da regista e questo e’ un aspetto che per il nostro organico potrbbe essere molto interessante..Detto questo ho una curiosita’ che vorrei qualcuno mi potesse soddisfare: Come mai il Milan che non gioca con il trequartista bensi’ con tre punte,vorrebbe a tutti i costi o Ganso,al punto di andare due volte in Brasile allo scopo di conseguirne il cartellino.Prima con Galliani in persona e poi,notizia di questi giorni, inviando nientemeno che Raiola allo scopo di convincere il giocatore,il quale si e’ espresso non piu’ tardi di due giorni fa a favore di un suo passaggio all’inter,con tanto di complimenti entusiastici per i nostri colori..
Be’ giocare con tre punte come nel caso del Milan, vuol dire anche giocare con tre centrocampisti(mai con uno dei tre come trequartista puro,infatti ad esempio l’Inter quando gioca con i tre davanti, Sneider aiuta molto a centrocampo perche’ lo sa fare,inoltre le due punte esterne spesso ripiegano,cosa che nel Milan non sarebbe proponibile viste le caratteristiche delle loro punte Quindi schema improponibile a maggior ragione se uno dei tre a centrocampo fosse un puro trequetista,e’ evidente che e’ una questione di equilibri).
Questo significa che se si volesse che uno dei tre a centrocampo fosse capace anche di costruire gioco,seppur in modo diverso da Pirlo che non da piu’ garanzie,sarebbe plausibile pensare come accettabile avere un centrocampista che costruisce gioco in posizione piu’ avanzata rispetto a quella di Pirlo.In questo caso servirebbe un giocatore alla..Viera,quindi un giocatore anche prestante fisicamente e resistente alla marcatura (cosa che ad esempio il nostro Coutinho nel suo ruolo di trequartista puro non ha tale resistenza e ho dei seri dubbi che l’avra’ in futuro ).
Inoltre un simile giocatore farebbe comodo se capace di passaggi filtranti..Ecco questo tipo di giocatore potrebbe essere l’IDENTIKIT di Ganso come se ne evince da quanto evidenziato sul sito “Calcio Brasil” e da una descrizione di Ganso da altre fonti: (descrizione sul sito di UNDER 21-Una rassegna dei migliori talenti Under 21 del calcio mondiale)..<<…forte e maturo fisicamente ( 185 x 75 ), ancora acerbo, ma di sicuro più pronto per una big europea: non velocissimo, ma discretamente rapido in accellerazione, ottimo nel contatto fisico e di sicuro più resistente in fase di marcatura. Ambidestro, potente ( può migliorare ) , preciso e tecnico nel tiro, il giovane brasiliano spicca per una qualità tecnica ( controllo, successione esterno-interno ) davvero fuori dal comune, abbinata ad una notevolissima rapidità di gamba ( non fulminea, ma di sicuro di eccelso livello )….>>.
Quindi, propendo nel pensare che al Milan i quali sono nostri rivali,ma aime’ nient’affatto stupidi,ritengano che il giocatore non sia esclusivamente un trequartista,bensi’ un giocatore piu’ completo che riassuma diverse caratteristiche comprese quelle del trequartista.
Un ulteriore elemento mi fa riflettere sulle caratteristiche e sul ruolo di Ganso,cioe’ le dichiarazioni di Leonardo il quale afferma di seguirlo e di esserne interessato,come conferma il giocatore.Escludo che il nostro mister si sarebbe pronunciato in tal senso su Ganso se dovesse vederlo alternativo a Coutinho,se non altro per non esporre il nostro giocatore al rischio di non sentire piu’ la sua fiducia e quella della societa’,Societa’ che dalle cronache dimostra di seguire con interesse o ganso( il cui nome tradotto significa oca)
Se quindi il giocatore non fosse un trequrtista puro come Coutinho, potrebbe fare in qualsiasi squadra, uno dei tre di centrocampo con la capacita’ durante la partita di proporsi brillantemente anche in zona trequarti e in zona goal, pur agendo nel centrocampo classico.
Non sarebbe la prima volta che all’Inter si definisca un giocatore inadatto al campionato italiano(vedi Kaka’) o superfluo (vedi Pato) <> e il Milan facendo invece le giuste valutazioni si e’ portata a casa i campioni che hanno fatto e fanno le loro fortune.A volte invece si cincischia cosi tanto su un giocatore seguito e desiderato,che a furia di sfogliare la margherita arriva il Milan o chi per esso e ce lo soffia sotto il naso.E’ il caso di Thiago Silva(se ne ricordera’ chi ha seguito queste, per noi .tristi vicende).
Un ultimo rilievo in merito a Coutinho:personalmente non discuto il talento,ma ho dei seri dubbi su di lui sul piano fisico e della sua personalita’ in campo.Dico che spero con tutto il cuore possa diventare il giocatore che tutti noi speriamo,ma allo stato attuale purtroppo lo vedo decisamente piu’ indietro rispetto a quanto fosse lecito aspettarsi.
Ora, tornando a O’ Ganso,non mi permetto di pontificare nulla,mi fido soltanto del nostro mister il quale e’ un notevole conoscitore del calcio,per quanto riguarda i veri talenti in particolare brasiliani.Da quanto mi giunge all’orecchio e’ stato il principale artefice dell’approdo al Milan di Kaka’,Pato e Thiago Silva e tutto questo non glielo perdonero’ mai!..Naturalmente scherzo,acqua passata seppur bollente tanto che brucia ancora.Abbiamo acquisito un punto di forza del Milan,sicuramente a livello dirigenziale,come idee e come gestione,sono convinto anche a livello di conduzione tecnica a maggior ragione quando avra’ acquistato in questo ruolo maggiore esperienza.Teniamocelo stretto e sosteniamolo!..per amore della nostra amata Inter".

Antonio

Sezione: Visti da Voi / Data: Dom 6 Marzo 2011 alle 08:17 / articolo letto 3724 volte
Autore: Redazione FcInterNews