Continua il braccio di ferro tra Inter e Roma per Edin Dzeko. Da una parte ci sono il giocatore e il club nerazzurri, decisi a celebrare il matrimonio; dall'altra il club giallorosso, che non trova un sostituto degno ed è deciso ad alzare la posta. Secondo il Corriere dello Sport, infatti, adesso Petrachi potrebbe chiedere 25 milioni, un modo per toglierlo dal mercato. "Ma l’attaccante non arretra di un centimetro: considera chiusa la sua esperienza romana e si aspetta che la Roma lo accontenti per andare via come ha fatto con Manolas ed El Shaarawy - spiega il Corsport -. Addirittura sembra che abbia chiesto informazioni ad alcuni amici su dove prendere casa a Milano. Martina, che negli ultimi giorni ha incontrato due volte l’Inter e una la Roma, ha riferito a Marotta che non basta alzare l’ultima offerta di quindici milioni con i bonus o con una contropartita tecnica. La Roma vuole venti milioni cash ed è pronta a rilanciare per chiudere definitivamente la trattativa". 

Ma l'Inter insiste, perché Conte ha voluto Lukaku e ora vuole allo stesso modo Dzeko. Nessun ripensamento, anzi. L'intenzione è quella di accelerare per chiudere entro Ferragosto. L'arrivo del belga, però, ha ovviamente rasserenato l'ambiente perché ora l'allenatore nerazzurro non è più con l'acqua alla gola. "La famiglia Zhang non è costretta a svenarsi nell’immediato per il bosniaco - conferma il CdS -. Può permettersi il lusso di aspettare che la Roma trovi un sostituto e valutare con calma sia la risposta dell’Olimpico nell’amichevole di domani sera contro il Real Madrid sia l’atteggiamento che da qui in avanti avrà Edin. Perché se fino a metà di questa settimana il numero 9 giallorosso si era comportato da professionista esemplare allenandosi al 100% e soprattutto giocando benissimo nelle amichevoli, negli ultimi giorni anche all’Inter hanno notato che ha perso il sorriso e che è assai più insofferente. Questo per la trattativa potrebbe non essere un male e i dirigenti nerazzurri si aspettano che Dzeko metta ancora più pressione su Petrachi, soprattutto adesso che, nel corso di un paio di incontri della sede di viale della Liberazione con Marotta e Ausilio, Silvano Martina è stato tranquillizzato sulla ferma volontà di Conte di non rinunciare al bosniaco".  

E intanto domani, contro il Real Madrid all'Olimpico, non è prevista la presentazione della squadra in occasione della prima uscita casalinga stagionale per evitare imbarazzi, in primis con il centravanti e poi con gli altri giocatori che hanno le valigie pronte.

VIDEO - SUPER GOL DI EDER, PARI JIANGSU CONTRO HAMSIK

Sezione: Focus / Data: Sab 10 Agosto 2019 alle 08:38 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print