Parlando ai microfoni della BBC, Rafa Benitez ha raccontato alcuni match della sua lunga carriera di allenatore che a suo dire lo hanno particolarmente segnato. Tra questi, il tecnico iberico inserisce anche la finale del Mondiale per Club vinta con l'Inter nel 2010 ai danni del Mazembe, trionfo che precedette di pochi giorni l'addio ai nerazzurri. Benitez torna a spiegare le sue ragioni: "Quando sono andato all'Inter mi avevano promesso degli acquisti, ma poi non è arrivato nessuno. E quando succede, alla fine hai una crisi. In rosa c'erano 15 giocatori di età superiore ai 30 anni, alcuni anche di 36, 37 e 38 anni. Quella squadra ebbe poi troppi infortuni. Alcuni giocatori, infine, non volevano accettare l'idea di dare spazio a uno come Philippe Coutinho, che all'epoca aveva 18 anni. Un giocatore che aveva vinto il Triplete non riusciva a capire perché Coutinho dovesse avere più spazio di lui". 

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - RENZO SARAVIA, SCALONI HA PESCATO UN GRAN LATERALE: DIFESA, TECNICA E DRIBBLING

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Gio 25 Aprile 2019 alle 16:22
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print