"Il prossimo derby sarà una partita intrigante perché il Milan gioca un calcio efficace e riconoscibile, mentre l’Inter è una squadra molto più fisica che ha acquistato una mentalità nuova dopo aver battuto il Tottenham". Parola di Beppe Bergomi, intervistato da Tuttosport.  

Tra Higuain e Icardi chi prende? 
"Higuain ti fa giocare meglio, Icardi ti dà più profondità e, soprattutto in area, è micidiale". 

Spalletti vuole che Icardi giochi di più per la squadra: mission impossible
"Mauro le migliori prestazioni le ha fatte nelle partite importanti, soprattutto contro la Juve. Gare giocate da leader, con movimenti fatti per aprire il gioco ai compagni, quindi certe cose lui le sa fare anche se magari non palleggia bene come Higuain. Spalletti credo piuttosto gli chieda una disponibilità a leggere i momenti della partita: Mauro deve capire che, oltre al gol, bisogna saper tirare fuori anche la prestazione". 

Dovremo rassegnarci all’idea di un’Inter che vinca senza giocare bene? 
"Sì perché ti rendi conto della forza dell’Inter quando ci giochi contro. Perché questa è una squadra fisica, che concede poco, senza trame di gioco riconoscibili ma tremendamente efficace. L’Inter non avrà mai picchi elevati di gioco, ma è un avversario contro cui in tanti andranno a sbattere: questa è una squadra unica nel suo genere. Nel ruol odi trequartista io vedrei bene uno con qualità, tipo Sneijder, ma se poi Nainggolan è quello che ti fa 12-13 gol, allora risolvi tutti i tuoi problemi". 

Chi sarà l’uomo derby? 
"Dico Vecino che, con i suoi inserimenti, può essere imprevedibile. Dall’altra parte invece Suso perché è la loro fonte di gioco". 

L’interista che più l’ha stupita? 
"Direi Asamoah perché ha dimostrato di avere una personalità incredibile. Però non può giocare sempre e va un po’ gestito". 

E quello che deve ancora dimostrare? 
"Keita. L’esterno lo può anche fare ma deve dare maggior disponibilità. Lui ha bisogno di campo e per questo lo vedo meglio come seconda punta". 

Lei crede ancora che l'Inter possa essere l’anti-Juve? 
"Nel dirlo si mette solo pressione alla squadra. Credo piuttosto che l’anti Juve sia il Napoli perché Ancelotti sta facendo un grandissimo lavoro". 

VIDEO - CASSANO TORNA IN CAMPO, IL FIGLIO LO INCITA E LUI DISTRIBUISCE ASSIST AL BACIO

Sezione: Rassegna / Data: Gio 11 Ottobre 2018 alle 09:45 / articolo letto 9156 volte / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni