Prosegue lo stallo sul fronte San Siro. I tavoli tecnici organizzati nel tempo tra Inter, Milan e il Comune di Milano hanno portato a un nulla di fatto, soprattutto per le lungaggini burocratiche con le quali sta convivendo il club rossonero, ora impossibilitato stanziare le somme necessarie alla luce del maxi debito contratto con Elliott e in fase di negoziazione con nuovi soggetti finanziari.
Da par suo - ricorda Repubblica - il club nerazzurro, prima con Erick Thohir e adesso con Suning, ha delineato interventi sul Meazza da oltre 100 milioni di euro. Anche se, come fanno notare nei corridoi di Palazzo Marino a proposito di questo dossier, finora non è stato presentato un vero e proprio progetto che potrebbe determinare un ipotetico inizio dei lavori a breve termine. Di sicuro, Zhang non ha dubbi: vuole restare al Meazza. E per ora limita la sua voglia di realizzare qualcosa di nuovo all'idea di un centro sportivo nerazzurro a Milano: una Pinetina in città che potrebbe sorgere in zona Piazza d'Armi. Tra le possibili soluzioni allo stallo di San Siro - chiosa l'edizione online del quotidiano - un incremento della cifra detraibile a scomputo del canone di locazione da dedicare a interventi di ammodernamento. Così, anno dopo anno, potrebbe essere possibile realizzare nuovi lavori. Si tratterebbe comunque si una situazione di ripiego. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 14 Novembre 2017 alle 22:22 / articolo letto 9136 volte
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari