Piano piano, con fiducia, Keita Baldé si sta ritagliando un posto importante in questa Inter. E adesso i 34 milioni che servono per il riscatto sembrano meno 'pesanti' rispetto a qualche settimana fa. Questo quanto sottolinea la Gazzetta dello Sport dopo i tre gol tra Frosinone e Roma dell'attaccante senegalese: "Destro, sinistro, destro: due partite di fila da titolare, tre gol, a conferma di quella statistica pazzesca, che dice che sono 11 nelle ultime 10 giocate in A dal 1’, fra Inter e Lazio - si legge -. In nerazzurro gli è successo 5 volte, e le cifre offensive da titolare (tiri, occasioni create, assist) sono tutte superiori alla media ruolo degli attaccanti di A. Ma sono i gol che hanno riportato l’invisibile Keita sotto gli sguardi di tutti. I gol, più l’involuzione di Perisic: anche se a Roma hanno giocato insieme, scambiandosi spesso di fascia e rendendo più imprevedibile l’attacco nerazzurro, Ivan può essere considerato il «tappo» di Keita. Probabile quindi che nel prossimo futuro vedremo più spesso Keita in campo, magari già dalla gara dello Stadium. Ora sono in tre per due posti, con Politano più che terzo incomodo. Ma aver scardinato gerarchie prima più rigide sembra un primo passo di Keita verso la sfida alla Juve".

VIDEO - ACCADDE OGGI - DOPPIO MAZZOLA, CAPOLAVORO DI SUAREZ: MONACO BATTUTO E INTER AI QUARTI (1963)

Sezione: Focus / Data: Mar 4 Dicembre 2018 alle 08:47 / articolo letto 5659 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni