Il volo San Paolo-Madrid-Milano lo ha stancato non poco, eppure Thiago Motta continua a sprizzare energia da tutti i pori. Sarà per la voglia matta di iniziare la sua nuova avventura con l’Inter, la seconda occasione di grande calcio che il fato gli ha voluto offrire dopo tanti infortuni e sofferenze: “Sono stravolto ma molto felice di cominciare questa mia avventura all’Inter, ora ho solo bisogno di riposare, anche se sento la fretta di iniziare ad allenarmi con i miei nuovi compagni. Potevo presentarmi direttamente negli Stati Uniti, ma non volevo mancare al mio primo ‘giorno di scuola’. Per questo ho preferito arrivare in anticipo per avere il tempo di riposarmi”.

Anche in Brasile sono arrivati gli echi della campagna acquisti faraonica del Real Madrid, ma Thiago Motta non si azzarda a dire che gli spagnoli sono più forti della sua nuova squadra: “Ora dobbiamo solo pensare a lavorare e cementare il gruppo. Alla fine conta soltanto il verdetto del terreno di gioco. Inoltre, non vedo l’ora di giocare al fianco di Ibrahimovic, lui sì che fa la differenza”. Il centrocampista ex Genoa, che ha passaporto italiano, potrebbe persino giocare nella Nazionale di Lippi, e per lui sarebbe una gioia: “Con Lippi non ne ho mai parlato, ma se si presentasse l’occasione sarei entusiasta di indossare la maglia azzurra”.
 

Sezione: News / Data: Gio 9 Luglio 2009 alle 09:54 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Fabio Costantino
Vedi letture
Print