"Gentile redazione, speriamo che il prossimo anno tolgano dicembre dal calendario...cutrone altrochè pinamonti...comunque tranquilli prendiamo tre pere con la Lazio e poi speriamo di chiudere il lotto...il gioco dell'inter è scontato come il 3x2 del Lidl...sono curioso di sentire il pippone filosofico di Spalletti che prima o poi dovrà esporsi e dare qualche schiaffone..e mandare affanculo sti cazzo di cinesi, non se ne può più, tutti gli anni la solita solfa è inutile menarla con sto fatto mentale, se sei balordo puoi metterci tutta la mentalità che vuoi ma rimani scarso e la rosa dell'Inter è scarsa e sopravvalutata, per noi il 4° posto è come uno scudetto e se ci arriviamo sarà per il rotto della cuffia....buonanotte e sogni d'oro...anche se per gli interisti i sogni son incubi da diversi anni è inaccettabile questa scandalosa condizione fisica non facendo competizioni internazionali, bye bye".

Andrea

 

"Buonasera, una premessa: tifo Inter da più di mezzo secolo, voglio che vincano tutte le giovanili nerazzurre dai pulcini alla beretti, ma non considero la coppetta Italia un trofeo prestigioso, è al livello di quello che mette in palio la famosa birra o lo sponsor telefonico, per i quali non vale la pena spendere energie che per una rosa risicata come la nostra sono preziosissime. Io non sono come Voi tifosi "della merluzza" senza un minimo di strategia, incantati a bocca aperta da giornalai o opinionisti prezzolati; e sono felice pur tifando la Vostra stessa squadra di non esserlo e di non conoscerVi personalmente!! La coppetta andava giocata con 4 o 5 ragazzi della primavera e tutte riserve dal turno con il Pordenone, ma anche questa sera derby o non derby, guardando oltre!!!, senza fare il gioco della RAI perchè la nostra forza è giocare una volta a settimana e tra 3 giorni abbiamo lo scontro fondamentale con la Lazio che vuol dire arrivare almeno quarti, fare la Champions e incassare 40 50 milioni di euro per poter fare mercato.Voi direte ma mica decidiamo noi la formazione, si ma siete sempre Voi che puntualmente rompete i coglioni anche con lettere su questo sito, dove avete il paraocchi e non guardate al di là del vostro naso: Volete un trofeo??? Ma se non arriviamo almeno quarti e non si fà mercato la squadra non la faremo mai!! Onestamente penso che si parla di dirigenti incompetenti, di giocatori scarsi, ma il vero male dell'Inter è il tifoso medio poco intelligente come purtroppo ne conosco anche personalmente, se qualcuno di Voi si riconosce in questo peggio per lui. Ora con la Lazio squadra fisica per eccellenza( Milinkovic, Lulic, Parolo, Marusic) il secondo tempo spegnete pure il televisore anche se preferirei che non lo accendiate per niente. Mai".

Diaz

 

"Gentile redazione, Torno a chiedervi di farvi portavoce contro lo scempio del calcio nostrano. Locatelli che simula e male che gli è andata si è preso solo un giallino e si è pure fatto una bella risata, Bonaventura che fa un tuffo che neanche la Cagnotto e l'arbitro che gli concede pure un insperato fallo. Kessiè non so quante volte è morto e risorto durante questa gara. Ogni volta "poverino si è fatto male" e puntualmente 3 minuti dopo correva come un dannato. Donnarumma che perde tempo...ma va bene, non spariamo sulla croce rossa...ha fatto certi erroracci che fatico a credere che qualcuno possa dire che ha fatto una gran partita. Il marcio del calcio deve finire! Il calcio va giocato con la palla in movimento, quello con la palla ferma che si vede solo nello schifo che facciamo qui in Italia è un'immensa presa in giro a scopo di lucro!".

Fabio

 

"Gentile redazione, dopo la terza sconfitta consecutiva e in una partita fondamentale per la stagione, mi torna in mente quanto scrissi lo scorso mese di aprile quando la squadra si sfaldò e inanellò 6 sconfitte con in mezzo il pareggio nel derby (una sconfitta anche quella): avrei voluto non vedere più 7/8 elementi della rosa di allora con questa maglia. Purtroppo in diversi sono rimasti e il risultato non può essere che quello visto negli anni passati. Questa squadra non è in grado di mantenere alto il livello di attenzione per un lungo periodo, anzi, quando si arriva a dover fare il salto di qualità e la pressione sale, la squadra scoppia e sembra non abbia più voglia di giocare, sembra non avere più motivazioni, ci si dimentica della maglia che si indossa. Se la società ha voluto puntare su questa rosa, sarà bene che qualcuno dica a questi ragazzi che all'inter non funziona così come pensano. A gennaio si avrà la possibilità di sbarazzarsi di qualcuno: che lo si facci a per intascare denari da investire su giocatori più determinati (sempre che ai vertici della società ci sia la voglia di fare una grande squadra) altrimenti povero Spalletti che rischia di finire come i suoi predecessori e poveri noi tifosi ancora una volta presi in giro. Cordialmente".

Andrea

 

"Buongiorno e gtrazie perlo spazio concesso, ieri sera ho visto il Derby, Inter da rabirvidire sta tornando ai suoi livelli che sono proprio scarsi. 1) ormai gli altri hanno capito cosa fare per fermarci, quindi servirebbe un cambio di gioco. 2) Il Sig. Perisic dopo i tre gol vuol vivere di rendita per tutto il campionato. 3) I Signori Brosovic e Joao Mario che vadano a giocare altrove dove magari sono apprezzati di più all'Inter gente come questa non serve. 4) Il Sig. Icardi se vuole andare via che vada via 5) Non esiste un gioco si affidano ai singoli quando va bene. 6) Non esiste uno che saèppia saltare l'uomo 7) Il sig. Perisic cosa ci fa confinato accanto alla linea laterale, prende un po d'aria? 8) Il Sig. Spalletti la finisca di dire che siamo i più forti sa benissimo anche lui che non è vero, inoltre sarebbe opportuno che prenda i dovuti accorgimenti per cambiare qualcosa, anche verso i cosi detti intoccabili. Mi fermo quì e scusate lo sfogo, dimenticavo i Cinesi se non possono spndere che lascino a qualcun'altro Grazie e saluti".

Domenico

 

"Buongiorno ai neroazzurri di qualsiasi latitudine anche questanno è arrivato Dicembre,vorrei tanto che non durasse 6070 giorni come al "solito".A differenza degli altri anni però a me sembra che ci siano premesse migliori per scacciare il "gelo" e riscaldare i tifosi.quindi vendiamo chi delude e tradisce sempre le aspettative e diamo a Spalletti qualcuno che voglia veramente impegnarsi e amare la maglia neroazzura,non meritiamo sempre uno spettacolo da dilettanti perche la nostra storia lo impone e gli interpreti che siano tali,altrimenti via ed anche la propietà rammenti ogni giorno che ha comperato l Internazionale,non un Arci Calcio.Con paziente amore per la mia squadra nonostante tutto.Forza ragazzi rialziamoci e corriamo gli altri non sono meglio di noi lottiamo lottiamo e ancora lottiamo".

Gianluca

 

"Buon giorno ragazzi, ....ora tutti a denigrare, li vedo...ieri stavo scrivendo e nella mia analisi prendevo in considerazione cio' che poi e' realmente successo, anche Cutrone e' ovvio avevo previsto questo unico pericolo...ma non sono un mago no, perché avevo previsto una vittoria facile facile ed invece. La mia analisi ? Semplice si gioca con due, tre uomini in meno J.M , Brozo e quando metti Eder e' come se togli un uomo alla competizione. Chi segna se per Icardi diventa impossibile agire ?? La vedo dura... anche la prossima , la Lazio poi ha delle grandi qualita' quelle costruite negli anni da un grande DS che cio' che compra diventa oro. L'Inter al contrario in questi ultimi sette anni ha solo dilapidato tesori senza acquisirne e la campagna dello scorso anno e' stato il culmine dei culmini ... Gabigol, JM. etc. etc. questi errori pesano , sono macigni che naturalmente si fanno sentire tuttoggi ....e nessuno ha mai pagato per tali errori. Vedasi anche coi giovani, possibile ch e mai nessuno della cantera riesca ad esprimersi? Dove sono queste giovani promesse? Ma chi li vede? Dove? Per contro un CUTRONE qualsiasi diventa proprio un diavolo sottoporta... Chi il repsonsabile delle giovanili? Secondo me non ci siamo proprio , penso che l'impianto e la strategia vadano completamente rifatti..Prestiti, controprestiti , diritti di riscatto e controriscatto!!! Un campione se lo e' si vede tutto qui... contratti annuali per tutti e se lo meritano si continua altrimenti rauss..Questo e' il peccato originale e chi ne e' stato l'artefice deve farsi inparte, scomparire !!I giovani sono la base di tutto , ma devi vedere i campioni non i bidoni. Sembra che in altre squadre funzioni cosi' a meno che hai dei geni come il DS Lazio tale Tare che vede cose che gli Ausili normali non sognano nemmeno... Lo dicevo io andate a rubare il buon Tare, ma forse ormai e' troppo tardi..chi non lo conosce!Gli Ausili ...al traffico per cortesia.... con gli Ausili non arrivi da nessuna p arte ma e' giusto cosi' signori altrimenti di cosa vogliamo parlare ? Be',faccio gli auguri a tutti i grandissimi tifosi della nostra Inter, a voi ,sperando che il 2018 ci porti qualcosa di buono e piu' tranquillità".

Riccardo

 

"Spett.le Redazione, sembrerebbe una di quelle frasi fatte: io lo avevo detto. Più di una volta avevo espresso le mie perplessità vedendo l'Inter al comando della classifica, perché erano evidenti le difficoltà a costruire il gioco, ad essere squadra. Va detto che, inspiegabilmente, i giocatori che in altre squadre fanno i fenomeni, una volta arrivati all'Inter diventano brocchi dei quali liberarsi il più in fretta possibile. Sono state fatte carte false per prendere gente come Kondogbia, Jovetic, Gabigol, Joao Mario, Banega, Montoya, Joao Cancelo, Dalbert, per poi trovarci a dire: cosa ne facciamo? Rimettiamoli sul mercato. Per non parlare poi di Gagliardini. All'Atalanta sembrava un dominatore del centrocampo; da noi, a malapena, riesce a fare le cose più semplici tipo appoggiare il pallone al compagno più vicino, salvo perdere palla ogni qual volta cerca di fare qualcosa di diverso. Eder? Un giocatore inutile in tutti i sensi. Poi ci sono i fenomeni, come Perisic lo stesso Icardi, Brozovic che per partite intere quasi spariscono dal campo. Dov'è il male? Qual'è il problema? Forse siamo noi stessi, i tifosi, che continuiamo a spendere soldi, a prendere freddo, per assistere a spettacoli indecorosi. Ieri il Milan, la squadra presa a sberle in continuazione dagli avversari, ci ha sovrastato, ha meritato ampiamente la vittoria. Questo perché i suoi giocatori hanno giocato con grinta, sono stati una "squadra", a differenza dei nostri che non sapevano dove e come poter arrivare dalle parti di Donnarumma. Spettiamola di andare allo stadio, lasciamo le tribune vuote, perché questa gente non merita la nostra passione, il nostro affetto. Del resto perché continuare a farci prendere in giro da atleti che non sanno cosa significa essere l'Inter, da una Società che ci ha incantato con mille promesse (si parlava persino di Messi!!!) per poi ribadire che non possono (io direi piuttosto "non vogliono") investire. Per loro l'acquisto dell'Inter è stato un metodo per farsi conoscere al mondo, ma ora il mondo dovrebbe sentir parlare di loro come di quelli che hanno saputo disamorare un tifo che da anni fa registrare i più alti incassi della Serie A, nonostante i risultati a cui stiamo assistendo. Per il bene nostro e anche dell'Inter: SMETTIAMOLA DI ANDARE ALLO STADIO!!!!!".

Marco

 

"Gentile Redazione ora, come al solito, dopo il derby di coppa, il dito si puntera' contro i tifosi che sono pronti a buttare tutto all'aria, ad approfittare della sconfitta per attaccare la Societa', dimenticandosi che quegli stessi tifosi guardavano con sospetto questa squadra anche quando vinceva:la differenza la fa il risultato; Ieri sera sono venuti a galla tutti i limiti che questa squadra si porta dietro da molto tempo, primo fra tutti quello che molti giocatori sono sovrastimati, sopravvalutati o non da Inter; Personalmente preferisco uno "scarso" Nagatomo, che in campo ci mette l'anima, ad uno pseudo campione che, viceversa, cazzeggia, gioca con sufficienza e trotterellando (ogni riferimento ai vari Perisic, Brozovic, Joao Mario non e' puramente casuale );Preferisco la grinta di un D'Ambrosio alla testardaggine di chi gioca a tiro a segno (altro riferimento non casuale a Candreva che riesce nell'impresa di centrare, ogni volta, l'avversario presente nel raggio di 15 metri, ma non cambia mai spartito); Preferisco la prepotenza fisica di uno Skriniar alla, sola, freneticita' di un Eder, alla lentezza di un Gagliardini, alla staticita' di un Handanovic che guarda immobile il pallone passargli davanti senza pensare, minimamente, di andarlo a prendere; Con tutta questa gente cosa ci aspettiamo da Icardi??? C he, poverino, ci mette anche del suo, con le sue caratteristiche, restandosene bloccato al centro dell'area ed aspettando che gli mettano un pallone nella posizione giusta (non un centimetro avanti non uno dietro)per poter tirare in porta, senza cercare di proporsi, senza cercare di allargare il gioco, senza guadagnare un fallo; Se poi ci mettiamo che questa squadra non ha alternative alla,solita,ricerca ossessiva delle fasce (come quello che,per forza, deve rompere il muro con la testa ), che non ha variabilita' di schemi come, per esempio, le triangolazioni rapide o lo sfondamento centrale, che non tira mai da lontano (a proposito non si e' riusciti nemmeno ad impensierire, minimamente, il terzo portiere del Milan), allora il menu' e' completo: Il tutto condito da lentezza di manovra (mi sembra di rivedere l'Inter di Mazzarri),da imprecisione nei passaggi (dovuta forse a deficienze tecniche dei singoli???A proposito, avete notato, come saltano di testa Brozovic e Joao Mario???); Ecco, cara Redazione, queste sono le cose che notano i veri tifosi, anche quando si vince; Anche quando si tira 20 volte in porta, ma si concedono 5-6 azioni gol a piccole squadre che, qualora cambi la fortuna, ti portano alla sconfitta: Questi sono i campanelli d'allarme che nessuno, negli ultimi anni, ha mai provveduto a valutare e che poi portano a questa serie infinita di sconfitte che puntualmente si presenta a Dicembre e nella seconda parte del campionato; Ora, spero di sbagliarmi, sono convinto che subentrera' la paura, l'insicurezza che ci portera' a sbagliare l'impossibile. Ultima postilla per la Societa': Mi sembra una barzelletta o una maledizione quella che,dopo aver reclamizzato la potenza economica di Suning, ci si ritrovi prima con i vincoli del FFP, poi con le restrizioni del governo cinese, ora col divieto di prestiti fra Suning ed Inter ed infine col divieto di prestiti con obbligo di riscatto con tutte le societa': Sta cosa o' e' persecuzione sportiva o scusa!!! AMALA".

Santi

 

"Dopo il derby di coppa Italia ho avuto la conferma delle mie impressioni su questa squadra. Candreva è un buon giocatore ma gioca fuori dai tempi di gioco sia nel collaborare con i compagni di fascia che nel cross per Icardi dove sistematicamente perde un tempo per servire i giocatori in area. Perisic quando non attacca la profondità è un giocatore mediocre e la piattezza degli atteggiamenti, il non cercare di cambiare idea e soluzione tattica lo rende inefficace anche contro Calabria...Joo Mario nel Portogallo gioca esterno e comunque se non ha voglia di giocare nell'Inter, può andare dove vuole. La costruzione palleggiata è una buona idea ma non può essere l'unica, quando non si riesce a portare più di 3-4 palloni ad Icardi in 120'... E allora inserire una seconda punta vicino a Mauro Icardi e verticalizzare più rapidamente potrebbe essere una alternativa, inserire Karamoh che attacca lo spazio, se Perisic non ne ha voglia, un'altra soluzione... Siete veramente convinti che Handanovic sia un grande portiere? Io ho i miei dubbi e la prova è che quando la squadra va male lui è sempre insicuro e determinante in negativo... Brozovic è un interno di un centrocampo a 3 e non sarà mai un sottopunta, un mediano o un esterno di un 4-2-3-1. Quindi dico che bisogna intervenire e avere un idea di cosa si vuole fare. Scegliere una alternativa al 4-2-3-1 che a mio avviso è data dal 4-4-2 per dare più spessore alla fase offensiva e al 4-3-3 per creare alternative facili con i giocatori a disposizione, ma anche Spalletti deve intervenire e cambiare con più reattività e non sempre effettuare cambi conservativi senza modificare atteggiamento... (Eder-Candreva Brozovic-Joao Mario Gagliardini-Borja Valero). Ci sono giocatori in Europa straordinari per giocare il calcio di spalletti e io prenderei tutta la vita Sigurdsonn dell'Everton e Palomino dell'Atalanta (Fisicità e piede sinistro). Gabigol è una seconda punta e magari farlo giocare nel suo ruolo potrebbe e ssere una cosa logica? Cancelo quando D'Ambrosio ritornerà deve essere una alternativa a Candreva che quando è sicuro di essere titolare gioca svogliato ed egoista... Amala sempre".

Mauro

Sezione: Visti da Voi / Data: Ven 29 Dicembre 2017 alle 12:25 / articolo letto 6113 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit