Uno stralcio dell'autobiografia di David Trezeguet, arrivata in versione italiana, è dedicato naturalmente all'anno 2006, quello dello scandalo di Calciopoli. L'ex attaccante della Juve difende la sua posizione: "Anche se decidono di toglierci i nostri ultimi due titoli in seguito allo scandalo Calciopoli, mi sento campione d’Italia 2005 e 2006, perché quello che è successo dietro le quinte non ha niente da vedere con quello che abbiamo compiuto in campo. Quei titoli sono meritati, nessuno ce li può togliere. Bastava guardare la formidabile squadra che avevamo! Non avevamo bisogno dell’aiuto degli arbitri per vincere. Quanto ai giocatori dell’Inter, non credo si sentano campioni d’Italia. Quell’affare è più burocratico che sportivo".

Sezione: Focus / Data: / articolo letto 13969 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit