L'ag. di Zaniolo a FcIN: "Può giocare ovunque in mezzo, è un incrocio tra Saul e Ramirez. Lo voleva la Juve"

 di Giuseppe Granieri  articolo letto 12714 volte
L'ag. di Zaniolo a FcIN: "Può giocare ovunque in mezzo, è un incrocio tra Saul e Ramirez. Lo voleva la Juve"

Portare Nicolò Zaniolo all’Inter Primavera è stato forse uno degli investimenti più importanti degli ultimi anni per l’Inter società che, comunque, storicamente, ha sempre investito molto nel settore giovanile. Ora è il turno di Zaniolo, centrale di centrocampo, classe 1999, già 7 presenze in B con il suo ex club, la Virtus Entella. Del trasferimento, delle caratteristiche del giocatore, ma anche di molto altro FcInterNews.it ne parla con il procuratore del giocatore, Gianluca Coti.

Ci presenti il giocatore: quali sono le sue caratteristiche?
“È un calciatore che può essere impiegato in più ruoli: da trequartista a mezzala a vertice basso del centrocampo. Ha una struttura fisica importante, calcia bene ed è dotato tecnicamente”.

A chi lo paragonerebbe?
“Fatte le debite proporzioni, a Saul dell’Atletico Madrid, che per me è un giocatore universale, ma anche a Gaston Ramirez, ora in forza alla Sampdoria”.  

Quali sono le altre squadre che seguivano Zaniolo?
“C’è stato l’interessamento di Juventus e Sassuolo, mentre il Colonia, in Germania, aveva presentato un’offerta”.

La copertina spetta al giocatore, ma immagino che sia soddisfatto anche lei.  
“Sono contento, personalmente, di aver fatto quest’operazione con Walter Sabatini, Piero Ausilio e Dario Baccin: sono persone che conoscevo già, a vario titolo. Ed è stata una bella soddisfazione portare a termine questa trattativa. Credo che il ragazzo possa fare qualcosa di davvero importante”.

Il ragazzo cosa dice?
“Con la famiglia ho un ottimo rapporto: per quanto concerne Nicolò quello che posso dire è che è consapevole dell’occasione che ha e lavora ogni giorno al massimo per meritarla ed onorarla”.