E. Kondogbia: "Geoffrey è felicissimo a Valencia, ma ha un contratto in essere con l'Inter e tutto dipende dai due club"

 di Antonello Mastronardi Twitter:   articolo letto 9144 volte
E. Kondogbia: "Geoffrey è felicissimo a Valencia, ma ha un contratto in essere con l'Inter e tutto dipende dai due club"

In un'intervista rilasciata a Superdeporte, da sempre molto vicino alle vicende di casa Valencia, Evans Kondogbia, fratello e agente dell'ex giocatore dell'Inter attualmente in forza agli spagnoli, si è pronunciato così su Geoffrey, sottolineando primariamente come il ragazzo, da piccolo, non sognasse di fare il calciatore: "Da grande, Geoffrey voleva fare il boxeur. Ora sta benissimo qui a Valencia. Sul futuro, infatti, troveremo una soluzione che vada bene agli spagnoli e all'Inter. Geoffrey sente di avere tutto a Valencia, ha portato anche la sua famiglia in questa bellissima città, dove milita in una squadra che può competere ad alti livelli. Vuole giocare per anni con questa maglia. Certo, esiste un contratto in essere con l'Inter e non si sa mai cosa può accadere. Il mio compito è quello di escogitare la migliore soluzione per tutti: spero possa restare qui per anni, ma ripeto che ha un contratto con l'Inter e tutto dipenderà dai due club.

LA LIGA - Mi attendevo un impatto così importante da parte sua, visto che conosce bene la Liga; non mi attendevo, invece, che si sarebbe espresso subito su un livello così alto. In estate ha voluto solo il Valencia perché Marcelino è esperto, conosce il calcio spagnolo e ci ha parlato con sincerità.Avevamo ricevuto offerte anche dalla Premier League e dalla Francia, ma se due persone parlano la stessa lingua calcistica poi non sussistono dubbi, e questo è successo a Geoffrey e a Marcelino, tanto che dopo due o tre colloqui telefonici mio fratello parlava come il tecnico. Quanto alla squadra, credo che nessuno si aspettasse un simile avvio di stagione. C'è fiducia ed euforia e, quando accade così, bisogna godere del presente perché non si sa fino a quanto possa durare. Lavorano molto, questo p il segreto: la squadra è giovane, ha le idee chiare e tutti sono soddisfatti del percorso che si è avuto sin qui".

LA NAZIONALE - Geoffrey lavora duro anche perché sogna il Mondiale 2018. La concorrenza a centrocampo nella Francia è folta, ma Deschamps lo convocherà senz'altro se a marzo avrà proseguito con questo standard di prestazioni".