Giovedì 24 Aprile 2014
NEWS
26 Apr 2014 20:45
Serie A TIM 2013-2014
  VS  
Inter   Napoli
[ Precedenti ]
PALLONE D'ORO NERAZZURRO - PARMA-INTER, CHI È STATO IL MIGLIORE?
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

Daily Network
© 2014
NEWS

Le pagelle di Inter-Livorno

Sneijder e Lucio brillano, deludente Suazo
16.12.2009 23:21 di Fabrizio Romano  articolo letto 2408 volte

TOLDO 6 - Praticamente mai impegnato seriamente da Lucarelli e compagni, si limita al compitino con uscite sempre tranquille e sicure.

DONATI 6
- Il ragazzo esordisce in gare ufficiali e rimane spesso e volentieri a coprire l’esterno destro, quello di sua competenza. Raramente si sgancia in fase offensiva, ma quando lo fa si dimostra interessante. Un altro giovane da seguire con attenzione. DAL 38’ st MAICON SV

LUCIO 7 - In area di rigore spadroneggia da leader, anche se Lucarelli e Danilevicius sono clientri troppo semplici per un muro come lui. Come sempre accade, anche questa sera spesso si lascia andare in sgroppate offensive interessanti, consentite da un attacco avversario davvero sterile.

CHIVU 6+  -  Non è mai troppo convincente come sulla falsariga di quest’ultimo periodo, ma per sua fortuna stasera dietro c’è poco lavoro e tenere d’occhio il reparto con Lucio è un gioco da ragazzi.

MUNTARI 6+  -  Nella nuova posizione di terzino sinistro dove Mourinho lo prova sorprendendo tutti, Sulley è concentrato ed intraprendente. Quando Marchini lo attacca si fa saltare con troppa facilità, specie nel secondo tempo, ma grinta e determinazione lo rendono pericoloso in avanti e sempre utile.

MOTTA 6.5 - Distibuisce palloni puliti, mette ordine a centrocampo e cerca ogni tanto qualche interessante inserimento. Il brasiliano è positivo, Sneijder beneficerà dei suoi passaggi per far ripartire in maniera pericolosa l’azione nerazzurra.

STANKOVIC 6.5
- Solita leadership a centrocampo, un palo colpito nei primissimi minuti con una bordata da fuori e tanta quantità: Dejan non disdegna il suo solito lavoro nemmeno in Coppa Italia, e la sua generosità si fa sentire negli equilibri della squadra.

VIEIRA 5.5
- E’ volenteroso e prova qualche iniziativa, ma è troppo spesso impreciso e non entra mai nel vivo di una partita dove poteva fare qualcosa di più per proporsi sotto gli occhi di Mou.

SNEIJDER 7.5 - Il solito, indispensabile cervello di questa Inter: passaggi impeccabili e mai banali, giocate da grandissimo campione qual è e tante invenzioni che imbeccano Suazo, Balotelli ed infine Milito che non sanno approfittare. In più, le perle su punizione: la prima si infrange sul palo grazie alla deviazione dell’ottimo Benussi, la seconda è imparabile e si infila dolcemente sotto l’incrocio, gol che decreterà il passaggio del turno per i nerazzurri. Un giocatore sempre più insostituibile.

BALOTELLI 6.5 - Mario è sempre più in forma: tiene bene palla, fa spesso salire la squadra e non disdegna folate di grande calcio con cavalcate offensive davvero positive. Insomma, in questa serata tranquilla non perde l’estro e la voglia, ma sottoporta è ancora impreciso (tenta una rabona nel finale che avrebbe fatto venir giù la Curva Nord) e stasera le punizioni non vogliono entrare.

SUAZO 5 - Ce la mette tutta: combatte, si sforza, dà il massimo, ma il gol non riesce proprio a trovarlo. David si divora più di un gol, il suo lavoro è apprezzabilissimo ma purtroppo la finalizzazione è tutto per un attaccante. E lui può e deve fare di meglio negli ultimi sedici metri. DAL 31’ st MILITO 5 - Se in campionato segna a raffica ed in Champions sta iniziando a prendere confidenza con la rete, Diego questa sera si toglie la vesta da bomber spietato ed implacabile e sbaglia un paio di gol, uno dei quali da solo di fronte a Benussi davvero clamoroso. In più, quasi ogni palla che tocca la sbaglia. Un quarto d’ora da incubo, menomale che è la Coppa Italia…


ALL. MOURINHO 6.5
- In un mix tra giovani, meno utilizzati e titolari, Josè reinventa diverse posizioni con buoni risultati e porta a casa ciò che realmente voleva da questo match, cioè la qualificazione senza dover ricorrere agli stancanti supplementari.

LIVORNO
: Benussi 6.5; Perticone 6, Rivas 7, Knezevic 6 (1' st Diniz 5.5); Marchini 6+, Bergvold 5.5 (27’ st Pulzetti 5.5), Mozart 6.5, Candreva 6.5, Pieri 6-; Danilevicius 5.5 (18' st Dionisi 6) , Lucarelli 5;

Allenatore: Cosmi 6-

Arbitro: Peruzzo 5.5


Altre notizie - News
Altre notizie
 

MEZZO MIRACOLO: SI PUÒ FARE

Quattro partite alla fine di un altro campionato di sofferenza. Quattro partite in cui i nostri ragazzi dovranno buttare il cuore oltre l’ostacolo e lasciare l’anima in campo. Il miracolo si può fare, ci vuole fortuna, voglia e determinazione; tutto deve andare...

THE POLEMIC ONE - TUTTI CONTRO MOU AL BURRO E PARMIGIANO. MA LUI SA COME SI FA

Continua a dare fastidio a tanti, eppure è sempre lì. José Mourinho, anche stavolta, ha vinto. Ma non parliamo di meriti sportivi. Almeno, non solo di quelli. Ha vinto perché è riuscito, in pochi mesi, ha fare di una squadra quasi senza pretese ...

BONOLIS: "POLEMICHE ICARDI? TUTTE MINCHIATE! WM E MOU..."

La voce a cui ogni cuore nerazzurro si affida per far sentire il proprio pensiero. Uno dei numeri uno della televisione,...

PARMA-INTER - COLOSSO ROLANDO, ANCORA MAXI-HANDANOVIC

HANDANOVIC 7,5 – Si presenta con un colpo di reni eccellente a dire di no a Cassano. Che poi ipnotizza come avvenuto con Maxi...

SIENA-INTER 1-2, 22/04/2007 - AL 'FRANCHI' È SHOW MAN MATRIX! L'INTER È ANCORA CAMPIONE D'ITALIA

Ancora Scudetto, nel segno di Matrix. L'Inter dei record vince, vince, vince, stravince il tricolore che rimane a Milano ...

SAMIR, MAURO E MATEO: I GIOIELLI CONVINCONO A GENOVA

Stravince, con merito, Samir Handanovic nell'edizione del Pallone d'Oro Nerazzurro relativa alla trasferta dell'I...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 Aprile 2014.
 
Juventus 90
 
Roma 82
 
Napoli 68
 
Fiorentina 58
 
Inter 56
 
Parma 51
 
Milan 51
 
Torino 49
 
Lazio 49
 
Hellas Verona 49
 
Atalanta 46
 
Sampdoria 41
 
Genoa 39
 
Udinese 39
 
Cagliari 36
 
Chievo Verona 30
 
Sassuolo 28
 
Bologna 28
 
Livorno 25
 
Catania 23

   Editore: Dieffe Media Norme sulla privacy