Suning, precedenza a chi gioca in A: da Manolas a Bernardeschi. E Ausilio...

 di Alessandro Cavasinni Twitter:   articolo letto 23789 volte
Fonte: Corriere dello Sport
Suning, precedenza a chi gioca in A: da Manolas a Bernardeschi. E Ausilio...

Mercato di altissimo livello: questo prevedono gli addetti ai lavori per l'estate nerazzurra. L'Inter ha messo da tempo nel mirino obiettivi parecchio esosi per rinforzare la rosa, soprattutto nel reparto arretrato. E si guarda in particolar modo al mercato italiano. Gli affari felici per Candreva e Gagliardini sono lì a dimostrare la bontà dell'idea. 

Il Corriere dello Sport spiega: "Il ds Ausilio naturalmente non smette di mandare a giro per l’Europa i suoi osservatori e per rinforzare il pacchetto arretrato ha individuato due terzini (il destro Benjamin Henrichs e il mancino Ricardo Rodriguez) che giocano entrambi in Germania, rispettivamente nel Bayer Leverkusen e nel Wolfsburg. In più c’è Marquinhos, il grande sogno per il centro della difesa, probabilmente destinato a restare tale visto l’ingaggio e la volontà del Psg di non cederlo. E poi? Occhio alle idee presenti in Serie A. Manolas e De Vrij sono considerati le due alternative più convincenti al brasiliano, ma anche Acerbi e Skriniar sono profili interessanti per fungere da riserve di lusso. Per quel che riguarda i laterali servono prospetti adatti alla linea a 4, per questo Conti dell’Atalanta ha perso qualche posizione. Masina viene monitorato a dispetto del corteggiamento della Juventus e poi ci sono Barreca e Darmian che, pur italiano, da due stagioni è a Manchester".

Insomma, la linea sempre essere stata tracciata. E lo confermano anche gli interessamenti per mediana e attacco. Sempre secondo le fonti del Corsport, in mezzo - oltre al solito Verratti - piacciono e non poco Pellegrini del Sassuolo e Benassi del Torino (e pure ex Primavera nerazzurro). Per l'attacco, infine, fari su Bernardeschi, pallino di Suning, e Berardi. Senza dimenticare Petagna, Muriel, Schick e i top Sanchez e Aguero.