In Argentina continua la bufera intorno a Mauro Zarate e il suo recente passaggio al Boca Juniors con l'annesso "tradimento sportivo" al Velez Sarsfield. Dopo le minacce di morte e gli insulti ricevuti, l'ex attaccante dell'Inter ha voluto spiegare a Tyc Sports il suo stato d'animo: "Sto vivendo un momento duro, non pensavo la gente si sarebbe scatenata in questa maniera, ho ricevuto insulti e minacce. La mia è una scelta sportiva, non economica: sennò sarei rimasto a Dubai in spiaggia... Il Boca per me è una sfida, voglio godermi gli ultimi anni di carriera al top. Mi spiace aver deluso i tifosi, sento di aver tradito anche i miei ex compagni e mi spiace che venga dimenticato ciò che ho fatto. Di sicuro non chiederò di non giocare contro il Velez e non è vero che mi sarebbe stata promessa la convocazione in nazionale come ha detto il presidente del Velez. Devo rassicurare mia moglie e i miei figli. I miei fratelli? So che non erano d'accordo, per questo ho fatto tutto da solo: loro sono al di fuori di tutto".

VIDEO - RAFINHA SI ALLENA IN SOLITARIO: NUMERO DA FUNAMBOLO!

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Ven 6 Luglio 2018 alle 01:30 / articolo letto 7850 volte / Fonte: premiumsporthd.it
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8