Non ci sono, al momento, secondo quanto risulta aFcInterNews.it, novità riguardanti il prossimo futuro sportivo di Jonathan Ludovic Biabiany, attaccante classe 1988 sotto contratto con l’Inter fino al giugno del 2019, ma in prestito in questa prima parte di stagione allo Sparta Praga allenato da mister Andrea Stramaccioni. Come è noto, dalle parole del neo-direttore sportivo dei cechi, Zdenek Scasny, l’ex giocatore del Parma, insieme ad altri delle rosa non rientra più nei piani del club: “Mandjeck, Biabiany e Janko lasceranno il club in questa prima parte di mercato. Non sono loro i responsabili degli ultimi pessimi mesi, ma se ne andranno dopo aver valutato il loro contributo e il loro peso contrattuale. Dopo attente analisi, abbiamo capito che non possono far parte dei nostri progetti futuri”.

La realtà, secondo quanto raccolto, in effetti, è questa: non si tratta, come è stato scritto in maniera errata, di fallimento tecnico-tattico, ma solo di questioni economiche. Fosse per Stramaccioni, infatti, Biabiany resterebbe al suo posto, ma l’impossibilità di poter raggiungere piazzamenti importanti, come l’Europa League, e la distanza di 20 punti dal primo posto in campionato, hanno fatto sì che la società rivedesse i suoi piani a livello economico. Al momento, comunque, Biabiany è ancora a Praga, dove è rientrato dopo la sosta, ed è lì per sistemare alcune cose. Da un punto di vista di mercato, non ci sono novità, né in Italia (dunque niente Bologna) né all’estero e non si sa nemmeno se il giocatore tornerà ad allenarsi con l’Inter, alla ripresa degli allenamenti lunedì prossimo: stand-by, per ora, e tutto lascia pensare che potranno esserci novità tra una settimana o, al massimo, dieci giorni.

Sezione: Esclusive / Data: Lun 8 Gennaio 2018 alle 18:24 / articolo letto 10782 volte
Autore: Giuseppe Granieri