FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

visti da voi

Lettere dei tifosi – Valutazioni sul derby di Milano

MILAN, ITALY - NOVEMBER 07: A fan shows a half and half match scarf inside the stadium prior to the Serie A match between AC Milan and FC Internazionale at Stadio Giuseppe Meazza on November 07, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Riceviamo e pubblichiamo

Redazione FcInterNews

"È sono 4......dopo Atalanta, Lazio ,Juventus, anche col Milan non siamo riusciti a vincere uno scontro diretto ..... È un vero peccato perché il derby l'avremmo meritato ampiamente di vincere .... purtroppo sbagliamo troppi gol....gli attaccanti dell'Inter sono il vero problema....Lautaro mi sembra troppo lento in aerea e non segna più neanche a porta vuota,... Dzeko con Conte avrebbe fatto la RISERVA di Lukaku, con Inzaghi è titolare.....Correa non riesco ad inquadrarlo bene però è molto discontinuo, sparisce per lunghi tratti dalla partita, ....Sanchez è l'unico tra gli attaccanti nerazzurri che ha più tecnica, ma purtroppo per noi non é più il giocatore che avevamo ammirato ad Udine, oltre che è un po fragilino fisicamente ....quindi?...secondo me ci vuole un attaccante forte fisicamente e veloce, tipo Osimhen per intenderci , o Abraham,.....ovviamente questi giocatori costano tanti soldi,...ma mi accontenterei anche di Okereke , il nigeriano del Venezia, grande velocità e buon dribbling, di proprietà del Bruges, non dovrebbe costare molto.....un paio di innesti per il centrocampo.... Torsby della Sampdoria, potrebbe prendere il posto di Gagliardini, e Nandez del Cagliari per far rifiatare Barella, oltre che può essere spostato sulla destra dove Dumfries sta dimostrando di essere inadeguato.....un consiglio per Inzaghi: quando decide di sostituire Darmian, faccia entrare D'Ambrosio invece che insistere con L'INADEGUATO Damfries, perché avvantaggiare gli avversari?.....I cambi nel derby ci hanno indebolito, e il mister nerazzurro n'è responsabile ....gli ultimi 10 minuti l'Inter era alle corde , non riusciva più ad uscire dalla propria area,...per fortuna stavolta il palo ci ha salvati sul tiro di Saelemaekers, con Handanovic fermo ( non è una novità) .....AMALA".

Francesco D'Aguanno

 

"L'Inter strapazza il Milan facendo cose turche ma alla fine rischia anche di perdere se il palo, sul calcione di Saelemekers, non si fosse "immolato" a difesa della porta di Handanovic. È questa l'estrema sintesi di un derby con un'Inter quasi perfetta al cospetto di un Milan messo alle corde e che è parso molto più vicino di quanto non reciti la classifica. L'1-1 nel derby meneghino numero 229 il numero 193 allo stadio San Siro/Giuseppe Meazza [per la statistica il punteggio più volte uscito (34) quando Inter e Milan si son divise la posta] è, comunque, figlio dell'errore da penna rossa dal dischetto di uno spento Lautaro (perché non ha ritirato Calhanouglu...?...) e delle innumerevoli palle gol sprecate a un nulla dalla porta, più per imprecisione degli avanti nerazzurri che per i meriti del pur bravo Tatarusanu, l'ultima quella di Vidal il cui ingresso in campo al posto dell'acciaccato Barella non ha certo dato il contributo sperato come poco o nulla, nell'ultimo quarto di gara dove l'Inter ha perso in brillantezza dando campo ai rossoneri, hanno dato Dumfries e Correa. Palle gol che troppo spesso questa Inter "inzaghiana" non riesce a capitalizzare come successo altre volte (vedi... Sampdoria, Lazio, Juventus e nella Nobil Europa con Real Madrid e Shakhtar) e che rappresentano un limite che potrebbe rivelarsi un problema perché alla fin fine si può giocar bene, ed è sicuramente un merito non da poco, ma se il pallone non lo si fionda in rete qualcosa che non va evidentemente c'è. Un limite che dovrà essere cancellato o per lo meno limato anche perché il prossimo turno, dopo la pausa per gli impegni della nazionale, a far visita all'Inter al Giuseppe Meazza (è tristissimo pensare che tra qualche anno potrebbe non essere più la casa di bauscia e casciavit...) ci sarà il forte Napoli di uno Spalletti che viaggia a ritmi Scudetto. Sfida che potrà dire molto in ottica futura... AMALA...!!!".

Francesco Lacquaniti

tutte le notizie di