FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

TS – Suning, addio o passaggio a Oaktree entro fine stagione. Doppia proprietà: regole Uefa non stringenti

MILAN, ITALY - DECEMBER 10: FC Internazionale President Steven Zhang attends during the UEFA Champions League group F match between Inter and FC Barcelona at Giuseppe Meazza Stadium on December 10, 2019 in Milan, Italy.  (Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)

Il punto sulla situazione societaria sulle pagine di Tuttosport

Redazione FcInterNews

Tra i problemi che potrebbero sorgere nel caso in cui dovesse andare in porto la trattativa Pif-Suning per l'Inter c'è quello legato all'impossibilità, secondo le norme Uefa, di avere due club che disputano le coppe europee (il fondo arabo ha appena acquistato il Newcastle). Regola, come spiega Tuttosport, che in realtà l'organo continentale non ha applicato in maniera rigida. Il caso Lipsia e Salisburgo è emblematico: sono entrambi della galassia Red Bull ma nel 2017 è stato dato semaforo verde, nonostante i ripetuti scambi di giocatori tra le due realtà. Lo stesso avvenne tempo prima per Psg e Malaga, entrambi della famiglia Al-Thani.

Riguardo alla trattativa tra Suning e il fondo sovrano, per Tuttosport non c'è al momento margine di manovra totale da parte della famiglia Zhang. Il futuro dell'Inter dipende anche da Oaktree, che ha finanziato l'Inter l'estate scorsa con un ingente esborso. Il rosso da 246 milioni di euro dell'ultimo bilancio dimostra che con l'assetto attuale non si può andare avanti. Le possibilità sono due: una cessione oppure un ingresso di Oaktree con due anni di anticipo sul 2024. In ogni caso un cambiamento deve arrivare entro fine stagione.

tutte le notizie di