A Parma, l'Inter ha ritrovato i tre punti e... Radja Nainggolan. E' quanto viene evidenziato anche da Tuttosport, dove si legge che il belga ha riempito la partita, ha fatto rivedere le sue “vampate” e ha servito l’assist per il gol vittoria. Non è ancora il miglior Ninja, quello che a Roma sotto la gestione Spalletti aveva segnato 14 reti in 53 partite stagionali; quello era un giocatore sempre in campo in ogni partita (ne saltò solo una), quest’anno l’Inter non ha ancora visto neanche il fratello di quel Radja, complici l’infortunio estivo, il problema alla caviglia che ne ha condizionato l’autunno e un ambientamento a Milano non del tutto positivo. Adesso, dopo il picco negativo di fine 2018 - la multa per l’ennesimo ritardo agli allenamenti e l’esclusione dal match col Napoli -, Nainggolan pare essere pronto a prendere per mano la squadra, darle quel contributo di personalità che l’Inter ha dimostrato per l’ennesima volta di avere in quantità ridotte.

Ha fatto un patto con il club e Spalletti per rigare dritto, nell’ultimo mese ha perso 4 kg e ha ammesso di aver sbagliato alcune cose nella gestione extra-campo. Il tunnel sembra essere finito: "Per la prima volta nella mia carriera ho vissuto un momento particolare, ma ho sempre detto che alla fine parla il campo - ha raccontato a Sportmediaset l’ex giallorosso -. Sto cercando di dare il meglio per portare tante vittorie"- 

VIDEO - LINCOLN, RIGORE "ALLA ZAZA" AL SUB 20. MA LA FORTUNA LO AIUTA

Sezione: Rassegna / Data: Lun 11 Febbraio 2019 alle 08:50 / articolo letto 4729 volte
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari