FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Tonali: “Ammiro Barella. Io vicino all’Inter? Sentivo, ma non sapevo niente”

MILAN, ITALY - JANUARY 23:  Sandro Tonali of AC Milan looks on during the Serie A match between AC Milan and Atalanta BC at Stadio Giuseppe Meazza on January 24, 2021 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il centrocampista del Milan sull'accostamento al nerazzurro: "Per me è un sogno essere qui, nella squadra per cui tifavo da bimbo"

Stefano Bertocchi

Intervistato anche del Corriere della Sera, Sandro Tonali inquadra il Derby di Milano che vede il Milan con un vantaggio di 7 punti sull'Inter: "Se mi aspettavo questo vantaggio? Onestamente no. Ma noi pensiamo a noi stessi: la continuità sta facendo la differenza, siamo partiti come lo scorso anno con idee ben precise, grazie al lavoro di Pioli e alla vicinanza del club. La strada è quella giusta".

Voto al Milan in questo inizio di stagione: 10 come le vittorie in campionato?

"Troppo alto. Anche perché in Champions non siamo andati bene. In campionato siamo da 9, per come stiamo giocando e dimostrando di essere una squadra in tutte le partite. Il 10 arriverà solo se vinciamo lo scudetto".

Lei è stato il primo a sdoganare la parola scudetto.

"Tutti crediamo nello scudetto ed è giusto così. Se in 11 partite, non due, abbiamo dimostrato di potercela giocare, vuol dire che siamo una grande squadra. E quindi abbiamo il dovere di crederci".

Risposta secca: siete i favoriti per lo scudetto?

"No, il campionato è lunghissimo ed è difficile dire se esiste davvero una favorita. Noi continuiamo sulla strada iniziata lo scorso anno. E non vogliamo fermarci".

Ora vincete anche gli scontri diretti.

"Abbiamo capito che sono partite che vanno vinte e basta, come ha sempre fatto il Milan nella sua storia. Ora siamo cresciuti anche nelle sfide con le squadre della parte destra della classifica e questo era uno step fondamentale".

Vi danno favoriti nel derby: meglio o peggio?

"Non esistono favoriti nel derby. C’è troppa carica, troppa tensione. Noi cercheremo di fare la partita senza snaturare il nostro modo di giocare, che è la nostra forza".

Chi teme di più dell’Inter?

"Grande squadra, sarà dura. Ma noi siamo il Milan".

Un nome lo facciamo noi: come sarà la sfida nella sfida fra Barella e Tonali?

"Un amico e un ottimo giocatore. Lo ammiro molto".

Potevate essere compagni: l’Inter l’ha corteggiata a lungo nell’estate del 2020…

"Sentivo, ma non sapevo niente. Al Milan sono felicissimo, per me è un sogno essere qui, nella squadra per cui tifavo da bimbo e che vedevo allo stadio con papà".

tutte le notizie di