FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Serena: “Ibra e Dzeko fanno ancora la differenza. Ecco chi la spunterà”

Serena: “Ibra e Dzeko fanno ancora la differenza. Ecco chi la spunterà”

Le considerazioni dell'ex attaccante di Inter e Milan intervistato da Tuttosport

Alessandro Cavasinni

Aldo Serena è uno che il derby di Milano l'ha vissuto sia da interista che da milanista. L'ex centravanti dell'Inter dei Record ne parla a Tuttosport, con particolare riferimento al duello tra Dzeko e Ibrahimovic.

Milan-Inter sarà anche Ibra contro Dzeko. Il primo pensiero?

"Sono giocatori che, nonostante un’eta ragguardevole, riescono ancora a fare la differenza. Grandi professionisti, sportivi di livello con motivazioni sopra la media".

L'ha sorpresa l’impatto di Dzeko?

"L'Inter è cambiata e doveva cambiare perdendo Conte, ma soprattutto Lukaku e Hakimi. Prima era compatta dietro e ripartiva con la velocità di quei due, ora deve accompagnare l'azione, sbilanciarsi di più, ma in questo modo può sfruttare a dovere la qualità tecnica di un regista offensivo come Dzeko. Il bosniaco detta i tempi, è altruista, non vive solo per il gol. Dzeko aiuta i compagni a segnare, ma l'Inter ha aiutato Dzeko a ritrovare la rete con continuità".

La coppia con Lautaro sembra dover essere ancora collaudata al meglio...

«Serve tempo, d'altronde l'argentino era reduce da due stagioni con Lukaku e un gioco differente. Prima i due si dividevano lo spazio e i movimenti, ora Dzeko si prende le porzioni centrali e Lautaro deve quindi agire in partenza più dall'esterno. Martinez però è giovane, ha le caratteristiche per integrarsi al meglio con Dzeko. E, ripeto, il gioco dell'Inter che crea almeno 4-5-palle gol nitide a partita faciliterà il lavoro delle punte».

Possiamo dire che vincerà il derby chi annullerà il centravanti avversario?

"Diciamo che chi riuscirà a non far arrivare molti palloni a Ibra o Dzeko, avrà più chance. Perché Dzeko è un regista offensivo, ma lo è pure Ibra. Di sicuro il Milan dovrà avere un'intensità diversa rispetto a quella mostrata col Porto, mentre l'Inter dovrà avere l'equilibrio trovato nelle ultime gare".

tutte le notizie di