FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Sconcerti: “Allegri decide il derby della Mole. Inter tempi da grandi squadre”

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - OCTOBER 02: Lautaro Martinez of FC Internazionale celebrates with Edin Dzeko after scoring his team second goal during the Serie A match between US Sassuolo v FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on October 02, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

"A tratti il Sassuolo ha giocato con una qualità sconosciuta all’Inter, ma la squadra di Inzaghi può permettersi combinazioni improvvise"

Egle Patané

Nel derby della Mole il Torino gioca benissimo una prima frazione di gara, poi Allegri corregge le sbavature e la Juventus vince, a poco dallo scadere: "torna il rumore della Juve, ma l’Inter continua a sentirlo da lontano". Bernardeschi spostato alle spalle di Chiesa "è la mossa che decide la partita". L'intelligenza tattica bianconera ritrovata non basta però a fare della Vecchia Signora  "la dominatrice di un tempo" che al contrario "va spesso in confusione, ma conferma di avere linee tecniche nuove, non di potenza, ma di esatta convenienza".

Alla vittoria del derby della Mole, Inzaghi si fa trovare preparato e risponde ad Allegri direttamente da Reggio Emilia: azzecca le scelte e sperimenta i quattro cambi, non ne sbaglia uno, e proprio uno dei quattro è decisivo: "Dzeko che impiega mezzo minuto a toccare il pallone e metterlo in porta". Come a Verona e Firenze, dove i nerazzurri fanno un primo tempo, incolore senza personalità ma alternano una ripresa ottima. "Forse più un segnale di limite che di forza" sentenzia Mario Sconcerti nella sua analisi sul Corriere della Sera: "A tratti il Sassuolo ha giocato con una qualità sconosciuta all’Inter, ma l’Inter ha i tempi brevi delle grandi squadre, può permettersi combinazioni improvvise". 

tutte le notizie di