FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Repubblica – L’Italia contro la Super League, anche Draghi prende posizione

ROME, ITALY - JULY 12: President FIGC Gabriele Gravina and Italian Prime Minister Mario Draghi pose during a meeting between the Prime Minister and Italy's national men’s football team players and staff on July 12, 2021 in Rome, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Euro2028 in cambio di una mano contro i separatisti. Così Gravina e Draghi tendono la mano a Ceferin

Egle Patané

Dopo le prime intenzioni di restare in disparte agli alterchi politici calcisticamente, anche il governo italiano ha abbandonato la diplomatica posizione iniziale, prendendo parola sulla Super League. L'Italia interviene alla Corte di giustizia europea e si aggiunge ai 15 Paesi che hanno cercato di bloccare il progetto sottoscritto da Andrea Agnelli e Florentino Perez in primis. "È un colpo al tentativo di secessione e mette di fatto l’Italia contro la Juventus, anche se non la costituisce all’interno del processo" si legge sulle colonne di Repubblica che riporta la memoria che sarà presentata alla Corte di giustizia. "Posizione figlia del pressing furente condotto a quattro mani nelle ultime ore dal presidente della Federcalcio Gabriele Gravina e poi dal numero uno del Coni Giovanni Malagò", pressati dalla promessa strappata a Ceferin sugli Europei di calcio del 2028 in cambio di una mano "contro i 'separatisti'".

tutte le notizie di