FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Pagelle CdS – Dzeko affare, Perisic mostruoso. E Inzaghi supera i predecessori

MILAN, ITALY - OCTOBER 24: Edin Dzeko of FC Internazionale celebrates with his team-mates Ivan Perisic, Hakan Calhanoglu and Nicolo Barella after scoring the opening goal during the Serie A match between FC Internazionale and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli - Inter/Inter via Getty Images )

Anche il Corriere dello Sport premia Perisic e Dzeko in particolare in un contesto generale di grande prestazione per l’Inter. Sottolineati giustamente anche i meriti di Inzaghi. S. Inzaghi (all.) 8 Riesce dove Spalletti e Conte hanno...

Alessandro Cavasinni

Anche il Corriere dello Sport premia Perisic e Dzeko in particolare in un contesto generale di grande prestazione per l'Inter. Sottolineati giustamente anche i meriti di Inzaghi.

S. Inzaghi (all.) 8

Riesce dove Spalletti e Conte hanno miseramente fallito ovvero centra l’accesso agli ottavi dopo 10 anni. E lo fa con il bel gioco.

Handanovic 6

Una sbavatura con i piedi e due parate. Graziato dal palo di Dodô.

Skriniar 6,5

Trasmette sicurezza e non rinuncia a impostare o ad avanzare con il pallone. Solita personalità.

Ranocchia 6,5

Gli tocca il cliente più scomodo, Fernando. Si batte alla grande e sfiora il gol di testa. Vice De Vrij da applausi.

A. Bastoni 6,5

Il primo tempo sbaglia qualche pallone di troppo, poi cresce e spinge. Non soffre Tetê.

Darmian 7

Altra prova di spessore. Chiude contro Solomon e lo costringe a difendere. Per ora è chiaro: Dumfries è la sua riserva.

D’Ambrosio (34’ st) sv

Barella 6,5

Impreciso in zona gol, altrimenti l’Inter avrebbe sbloccato prima il risultato. Si far perdonare con tanta corsa e la solita grinta.

Vidal (34’ st) sv

Brozovic 7

Pressato da Pedrinho, in regia è diligente. Il meglio lo dà in fase di recupero e annullando il brasiliano.

Calhanoglu 7

Vuole il pallone e lo gioca bene, ma non si dimentica di andare alla riconquista. Stavolta niente assist o gol, ma una gara di “spessore”.

Sensi (41’ st) sv

Perisic 8,5

Mostruoso e decisivo. A sinistra sprinta, crossa, dribbla, ma piazza anche recuperi pazzeschi. Non vuole rinnovare: i dirigenti lo convincano in qualche modo.

Dimarco (41’ st) sv

Dzeko 8

Due reti che valgono gli ottavi dopo qualche errore di mira della prima frazione. E’ già a quota 10 gol: che affare...

L. Martinez 5,5

Ottava partita di fila in Champions senza reti. Un gol annullato, ma un paio se li “mangia” lui.

Correa (23’st) 6

Entra, si batte, ma non segna.

tutte le notizie di