Messi sì o no contro l'Inter? A Barcellona - si legge sulla Gazzetta dello Sport - sono in tanti a pensare che il sei volte Pallone d'Oro possa decidere (l’ultima parola nello spogliatoio blaugrana è la sua su queste cose, e su molte altre) di non salire sull’aereo che nel pomeriggio porterà la squadra a Milano. La gara con l’Inter per i catalani, già qualificati e certi del primo posto, non ha alcun significato, mentre le prossime due partite di Liga sono da decisive: sabato a San Sebastian c'è la Real Sociedad sorpresa del campionato e quattro giorni dopo il Clasico. 

Leo potrebbe anche viaggiare con i compagni e non giocare, restando comodamente in panchina così che la sua assenza sia meno notata. O potrebbe anche decidere di scendere in campo, come successo nelle ultime gare di Champions col Barça già agli ottavi: entrò al posto di Aleix Vidal al 62’ due anni fa contro lo Sporting (2-0 finale) e al 61’ per Munir un anno fa col Tottenham. A stuzzicare il 10 la sua incontenibile voglia di giocare, la sua scarsa propensione a dosarsi e il fatto che l’Inter, affrontata già 4 volte, sia una delle 5 squadre a cui non ha segnato in Europa insieme ad Atletico, Udinese, Rubin Kazan e Benfica. Ma Valverde ha altre idee in testa e questa formazione, secondo la rosea: in porta debutterà il brasiliano Neto, ex Fiorentina e Juventus che a San Siro con l’Inter ha giocato tre volte, perdendo in due occasioni; Wague e Firpo terzini, Umtiti e Todibo centrali; a centrocampo Vidal, Rakitic (o Arthur) e Aleñá, davanti i due canterani Carles Perez e Ansu Fati (se recupera) con Griezmann. 

Sezione: Rassegna / Data: Lun 9 Dicembre 2019 alle 08:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print