La partita contro il Sion ha sottolineato uan volt di più l'esigenza di un'alternativa in difesa sul versante destro, ma anche la necessità di rimpolpare la mediana. Secondo la Gazzetta dello Sport. dopo il tramonto dell'opzione Dembelé, non trova conferme la pista Bakayoko del Chelsea. "Kovacic, invece, sarebbe un cavallo di ritorno che ad Appiano gradirebbero in molti. E se il Real Madrid dovesse acquistare un grande nome a centrocampo, darebbe il via libera al croato - si legge -. Ma non sarebbe fino in fondo il profilo di cui va a caccia Spalletti. C’è un nome che metterebbe, questo sì, d’accordo tutti. È quello di Nicolò Barella, che ha lo stesso manager di Nainggolan e di cui l’Inter conosce alla perfezione la situazione. Ma per far sì che la trattativa possa concretizzarsi – la richiesta del club, diventa necessario completare almeno un’operazione in uscita. Per Joao Mario, dopo il Wolverhampton (che però non hai presentato un’offerta formale), ora si è fatto vivo il Betis Siviglia. Ma nella lista dei sacrificabili ad Appiano ci sono anche Vecino e Gagliardini. E un ingresso importante di liquidi nelle casse darebbe la spinta ad Ausilio per lanciare un assalto al Cagliari su Barella. È un incastro complicato, ma anche qui... la pazienza non manca".

VIDEO - RAFINHA: "ESPERIENZA ALL'INTER SPETTACOLARE. E I TIFOSI..."

Sezione: Rassegna / Data: Ven 20 Luglio 2018 alle 09:15 / articolo letto 20654 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni