FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

GdS – Lukaku, i tifosi vip si dividono: “Errore enorme”, “Ma a certe cifre…”

COMO, ITALY - JULY 28: Romelu Lukaku of FC Internazionale looks on during the pre-season friendly match between FC Internazionale and FC Crotone at the club's training ground Suning Training Center at Appiano Gentile on July 28, 2021 in Como, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images)

I tifosi nerazzurri si pronunciano sull'addio a Lukaku

Redazione FcInterNews

La Gazzetta dello Sport ha condotto un sondaggio tra una serie di tifosi vip e vecchie glorie dell'Inter su quanto sta accadendo attorno a Romelu Lukaku. "Lukaku non è soltanto un centravanti formidabile, ma una figura che sarebbe potuta diventare un simbolo del futuro, un’icona nerazzurra. Vale molto più dei 130 milioni di cui si parla perché a livello umano è un tesoro inestimabile per quello che rappresenta. Vendere Romelu è una follia, un errore enorme", dice Stefano Boeri. Ignazio La Russa esprime, "piena solidarietà a chi deve portare un fardello pesantissimo (Marotta, Antonello e Ausilio, ndr). Ora capisco la scelta di scappare di Conte. Si sta depauperando una montagna di entusiasmo". Per Alessandro Altobelli, "Lukaku è l’Inter, un giocatore straordinario che nessuno potrà mai sostituire. Poi e chiaro che se ti offrono davvero certe cifre... tutto diventa complicato".

E ancora, Davide Oldani: "È giocatore e anche allenatore e la sua assenza in campo di certo si farebbe sentire. Se continueremo a vincere dipenderà poi da quanta fame dimostrerà di avere chi andrà in campo, ma l’idea di vederlo con la maglia del Chelsea mi riempie di tristezza". Riccardo Ferri: "Logico che i tifosi siano in subbuglio: Lukaku è diventato il simbolo di questa Inter. Quando si parla di numeri come questi, tutto sembra un po’ spropositato per il momento che sta vivendo il calcio. All’Inter si sta seguendo una linea di salvaguardia dell’aspetto economico finanziario e certe scelte possono essere molto dolorose". Paolo Bonolis: "Si può dire che i cinesi sono cattivi, ma è cambiato il mondo, è cambiata l’economia, è cambiata pure la politica cinese. Conte è andato via perché le sue direttive non potevano essere soddisfatte, è arrivata un’offerta monstre, il club l’ha comunicata a Lukaku che ha accettato. Non è un soprammobile, avrebbe potuto dire no e non l’ha fatto, ma lo capisco". Infine Elenoire Casalegno: "Sono molto dispiaciuta, ma capisco la tentazione della cifra, per entrambe le parti. In questo periodo storico, economicamente così difficile, chi rinuncerebbe a un’offerta del genere? Parlare è facile, ma sarei molto curiosa di appurare chi rifiuterebbe..."

tutte le notizie di