FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

GdS – Lautaro-Correa più Dzeko: Inzaghi ha l’attacco perfetto

VERONA, ITALY - AUGUST 27: Joaquin Correa of FC Internazionale celebrates his goal with his team-mate Lautaro Martinez during the Serie A match between Hellas Verona and FC Internazionale at Stadio Marcantonio Bentegodi on August 27, 2021 in Verona, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

La Gazzetta dello Sport confronta i nuovi bomber dell'Inter con quelli delle altre big

Stefano Bertocchi

Lautaro Martinez e Joaquin Correa, con l'aggiunta di Edin Dzeko. Il nuovo attacco dell'Inter ha preso forma dopo l'addio improvviso di Romelu Lukaku, e ora Simone Inzaghi è soddisfatto. Anche se la strategia è ovviamente cambiata. "E sì che un mese fa ad Appiano pensavano ancora a come sfondare le difese avversarie, con Lukaku. Adesso le aggirano. Le studiano. E trovano la soluzione, di volta in volta: la Co-La, certo. Ma anche la variante bosniaca, che non è un virus ma un attaccante che ha portato a spasso la difesa campione del Mondo, mercoledì sera a Strasburgo" scrive La Gazzetta dello Sport, che definisce l'attacco nerazzurro "perfetto".

E il paragone con le altre big di Serie A è servito. La Juve ha rimpiazzato Ronaldo con Kean, probabilmente sperando nel salto realizzativo di Dybala, Chiesa e Morata rispetto alla scorsa stagione. Invece "l’Inter ha in casa, sia che Lautaro faccia coppia con Dzeko sia che si diletti con Correa, 24 reti stando al tabellino dello scorso campionato - ricorda la rosea -. La Juve, in tre, arriva a quota 23. Il Milan ha aggiunto Giroud lì dove c’era Mandzukic, che proprio ieri ha annunciato l’addio al calcio: basta questo per dire quanto siano cresciuti i rossoneri".

L’Atalanta ha invece resistito per Zapata e Muriel, la Roma ha pescato Abraham e aspetta la miglior condizione di Zaniolo. Il Napoli è forse la più completa e lunga in attacco, mentre la Lazio di Sarri è garanzia di gol con la complicità di Immobile. "È qui che si misura la forza dell’Inter: oggi però sarebbe scommessa azzardata metterla dopo le rivali dal punto di vista offensivo. È un attacco ecosostenibile, dove il prefisso eco sta per economico e non ecologico" conclude il quotidiano.

tutte le notizie di