FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Eriksson: “L’Inter può ripetersi con Inzaghi. Che forti Lautaro e Barella”

2000:  Sven Goran Eriksson and Simone Inzaghi of Lazio in discussion during a Serie A match. Mandatory Credit: Grazia Neri/ALLSPORT

L'allenatore svedese parla del suo ex giocatore ai tempi della Lazio proprio alla vigilia della 'sua' partita

Alessandro Cavasinni

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Sven Goran Eriksson parla approfonditamente di Lazio-Inter e, in particolare, di Simone Inzaghi, suo giocatore ai tempi dei biancocelesti.

Eriksson, intanto provi a entrare nel cuore del suo allievo.

"Lazio-Inter è la “sua” partita, impossibile che non si emozioni. Appena fischierà l’arbitro, tutto si spegnerà, ma prima batterà sicuramente forte il cuore".

Come ha visto questo suo inizio interista?

"Per me sta facendo bene, come sempre, da grande gestore quale è. La situazione che ha ereditato non era semplice perché perdere da un giorno all’altro Lukaku ti cambia la vita: è uno dei miei attaccanti preferiti, efficace in ogni contesto, dal campionato inglese al Belgio. Nonostante tutto, l’Inter dà l’idea di potersi ripetere ed è in prima fila per lo scudetto".

Ma non le piace Dzeko lì al posto di Lukaku?

"Mi piace decisamente, Simone sta sfruttando bene la sua esperienza e la sua bravura a giocare con la palla. Un ex romanista che gioca per l’ex tecnico della Lazio: strano ma bello!".

C’è qualche altro di questa Inter che avrebbe giocato pure ai suoi tempi?

"Si parla molto di Lautaro, è bravissimo e con grandi margini di crescita. Penso poi che l’Italia sia l’ambiente giusto per farlo esplodere definitivamente: Simone è fortunato ad avere uno così. Ma anche con Barella il futuro è assicurato".

tutte le notizie di