FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Corsera – Correa, Zapata, l’Inter e l’incantesimo della brujita Veron

Corsera – Correa, Zapata, l’Inter e l’incantesimo della brujita Veron

La storia del Tucu, partita dall'Estudiantes quando giocava con il colombiano sotto la supervisione di Veron

Alessandro Cavasinni

C'è un aneddoto che porta a galla il Corriere della Sera a proposito di Joaquin Correa, ultimo arrivo in casa Inter. Un aneddoto che lega Inter e  Tucu a Juan Sebastian Veron, ex sia di Inter che di Lazio. Al suo ritorno in patria, Veron incrociò un giovanissimo Correa ai tempi dell'Estudiantes: "Veron lo ha aiutato, coccolato, consigliato, anche sgridato. Finché a 17 anni quel fantasista con la faccia da bambino non si è guadagnato il diritto di debuttare in prima squadra (lo ha fatto il 19 maggio del 2012 sostituendo Zapata, proprio colui che gli ha conteso il posto all’Inter in queste agitate settimane nerazzurre). È stato l’incantesimo della brujita Veron, forse, a portare Correa all’Inter", sottolinea il Corsera, ricordando anche la difficoltosa trattativa con Lotito, che era partito dalla richiesta di 40 milioni per poi dare l'ok a 31+1 di bonus. "L’intenzione di Inzaghi è di portarlo in panchina già domani nella trasferta di Verona: anche se non è al massimo (ma neanche Lautaro è nelle condizioni migliori) il suo cambio di passo può diventare fondamentale se la partita non si dovesse mettere bene", sottolinea il Corsera.

tutte le notizie di