Luka Modric è deciso e ha ribadiito il suo desiderio di lasciare il Real per l'Inter anche a Sanchez, il braccio destro di Perez. Lo conferma il Corriere dello Sport che spiega: "Domani a Madrid arriveranno anche i dirigenti dell’Inter per l’amichevole contro l’Atletico. Tutti insieme nella stessa città... Andrà anche Steven Zhang che in passato ha già conosciuto Perez?"

"Ieri Modric ha spiegato al dg delle merengues che il problema non è di natura economica, ma che le ragioni della sua scelta sono diverse e molteplici (dalla ricerca di nuove motivazioni al considerare chiuso il suo ciclo al Real, dalla pressione del fisco spagnolo alla partenza di Zidane e CR7) - puntualizza il Corsport -. Poi, è chiaro che la proposta arrivata dall’Inter è assai attrattiva anche sotto il profilo dell’ingaggio".

E c'è un retroscena rivelato dal quotidiano romano: Modric sarebbe potuto essere nerazzurro già 9 anni fa. Era l'estate del 2009. "Per completare una squadra che avrebbe scritto la storia mancava un grande colpo, un centrocampista di qualità. Marco Branca, allora dt nerazzurro, bussò alla porta del Tottenham per capire la situazione del croato che al tempo era extracomunitario (i croati sono diventati comunitari nel 2013). Oltre a essere una colonna della sua nazionale, Luka era reduce da una stagione importante con la maglia degli Spurs e, anche se non era ancora il top player attuale, sia l’Inter sia Mou stravedevano per lui. Intavolare una trattativa con Daniel Levy si rivelò però impossibile perché l’esperto dirigente inglese sapeva il valore del suo diamante e dopo un primo approccio infruttuoso". E a Milano arrivo Sneijder via... Real Madrid.

VIDEO - COLIDIO-GOL E L'ARGENTINA VINCE IL COTIF, MA CHE PAPERA DEL PORTIERE

Sezione: Rassegna / Data: Gio 9 Agosto 2018 alle 09:30 / articolo letto 75068 volte / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni