rassegna

CdS – Visite Lukaku, l’Inter darà il via libera dopo aver trovato il sostituto

COMO, ITALY - AUGUST 02: Romelu Lukaku of FC Internazionale looks on during the FC Internazionale training session at the club's training ground Suning Training Center in memory of Angelo Moratti on August 02, 2021 in Como, Italy. (Photo by Emilio Andreoli - Inter/Inter via Getty Images)

Sembra difficile che il belga possa essere a disposizione di Tuchel per la finale di Supercoppa Europea di mercoledì

Stefano Bertocchi

Dopo aver trovato l'intesa sulla cifra per Romelu Lukaku, Inter e Chelsea sono al lavoro per lo scambio dei documenti e dei contratti. Il tutto dovrebbe essere completato entro domani, con i Blues che si sono già mossi per organizzare le visite del belga. "Se davvero sosterrà i test medici nelle prossime 24-48 ore, lo vedremo perché il club di viale della Liberazione vuole dare il via libera definitivo alla partenza del suo ormai ex numero 9 (ovvero firmare tutti i documenti) solo quando avrà trovato un sostituto. Non si tratta di una punizione per.... l'ammutinamento di ieri mattina di Big Rom che, essendo a conoscenza dell'imminente rilancio del Chelsea, ha comunicato a Inzaghi il desiderio di non allenarsi con i compagni e di non partire oggi per Parma" spiega il Corriere dello Sport.

Lukaku ieri è rimasto a lavorare in palestra e lo stesso farà oggi, in attesa dell'autorizzazione che gli consenta di volare in Inghilterra. Sembra difficile che possa essere a disposizione di Tuchel per la finale di Supercoppa Europea di mercoledì: molto dipenderà dalla trattativa con la Roma per Edin Dzeko. L'ex 9 nerazzurro percepirà 12 milioni netti più 3 di bonus, ma sono previste ricche commissioni per il suo agente, Federico Pastorello, e una percentuale per la mamma di Lukaku, la signora Adolphine. Inoltre, l'Inter dovrà riconoscere il 6% della cifra allo United (6,9 milioni) e il 5% (5,7) alle squadre nelle quali Lukaku è cresciuto: si tratta di poco più di 12,5 milioni di incasso in meno.

Ieri, dopo aver lasciato la Pinetina, il belga non si è fermato a firmare autografi, neppure al gruppetto che su una transenna aveva attaccato uno striscione, a caratteri nerazzurri, con su scritto "Giù le mani da Big Rom". E intanto oggi gli ultras della Curva Nord, a Parma, faranno sentire il loro malumore.

tutte le notizie di