FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

CdS – Dzeko, tra il duello con Ibra e l’eredità di Lukaku: è il suo derby

MILAN, ITALY - OCTOBER 24: Edin Dzeko of FC Internazionale celebrates after scoring their team's first goal during the Serie A match between FC Internazionale and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli - Inter/Inter via Getty Images )

Il bosniaco a secco da tre partite, ma la prestazione non è mai mancata e l'Inter ha dimostrato di saper vincere in ogni caso

Alessandro Cavasinni

Tre gol in 15 derby di Roma e 5 in 9 derby di Manchester: insomma, Edin Dzeko è uno che sa bene cosa significhi giocare una stracittadina. E per lui stasera sarà la prima volta in un derby di Milano, dopo l'approdo all'Inter in estate.

"Dzeko sarà l’ideale contraltare di Ibrahimovic in un derby assolutamente d’alta quota, considerando le rispettive altezze - spiega il Corriere dello Sport -. Anche in questo senso, il bosniaco ha preso il posto di Lukaku. L’anno scorso, nella sfida di Coppa Italia, il belga e lo svedese entrarono in rotta di collisione, con tanto di rissa sfiorata. Non risultano precedenti con l’ex-romanista. Che, però, non si potrà sottrarre alla tutta speciale incombenza di proseguire la straordinaria striscia di Big Rom. Cinque derby e 5 gol, con 4 vittorie e una sola sconfitta: è stato questo il suo straordinario ruolino di marcia in due stagioni. Una sorta di dominatore, insomma". Il bosniaco non va in rete da tre partite: Empoli (entrato solo nel finale), Udinese e Sheriff. Ma la prestazione non è mai mancata. L'ultimo centro risale a un altro... derby, quello d'Italia contro la Juve. "L’Inter ha dimostrato di saper portare a casa le partite anche senza l’apporto del suo centravanti. Dall’altra parte, però, Inzaghi non può permettersi che il bosniaco si fermi, restando a secco troppo a lungo", sottolinea il quotidiano romano.

tutte le notizie di