FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

CdS – Chiffi pessimo: 3 in pagella. Ma che rigori ha dato al Milan?

ROME, ITALY - NOVEMBER 28: Referee Daniele Chiffi talks to Nicolò Zaniolo during the Serie A match between AS Roma and Torino FC at Stadio Olimpico on November 28, 2021 in Rome, Italy. (Photo by Fabio Rossi/AS Roma via Getty Images)

I rossoneri battono Mourinho, ma ancora una volta dominano le polemiche arbitrali proprio come all'andata

Alessandro Cavasinni

Dopo le dure considerazioni di Mourinho in coda a Milan-Roma di ieri, anche il Corriere dello Sport seppellisce la prestazione dell'arbitro Chiffi, al quale viene dato 3 in pagella. "Non riesce mai a sorprendere, Chiffi, che bagna la sua prima da internazionale (dal 1° gennaio) con la solita, pessima prestazione - si legge -. E se sul rigore dato al Milan (ma che rigore è? vi diamo un indizio: concentratevi sul pallone) le colpe le divide con il VAR Aureliano, sul resto è tutta farina (poca) del suo sacco: concede al Milan un secondo rigore che è uguale ai contatti Tonali-Zaniolo e Ibrahimovic-Ibañez. E poi: incapace di prevenire due mass confrontation (le vecchie risse), insufficiente dal punto di vista disciplinare, molto da rivedere sul tecnico. Ma tanto il designatore Rocchi continuerà ad insistere...".

Sul rigore del vantaggio rossonero, il Corsport spiega: "Tiro di Theo Hernandez, il pallone passa sul braccio sinistro di Abraham che è larghissimo, fa il movimento verso il pallone stesso, assolutamente punibile. Se solo avesse toccato il braccio. Primo indizio (decisivo): la rotazione del pallone non cambia mai, gira sempre nello stesso verso, alla stessa velocità. Lo avesse anche solo sfiorato, si sarebbe notata la differenza. Da tutte le immagini (tranne una, che in effetti potrebbe ingenerare dubbi), poi, il pallone tiene sempre la stessa linea. Questo per dire che certezze, non ce ne sono, se non l’evidenza di un tocco che non c’è. Con quale sicumera Aureliano ha chiamato l’OFR? E allora, è molto più punibile l’entrata in ritardo di Mkhitaryan su Krunic poco prima che Saelemaekers trattenga nettamente la maglia di Viña (anche qui, Chiffi a che pensava?), se proprio vogliamo parlare di rigore. E lo diventa anche la pizzicata (nulla di più) di Tonali su Zaniolo, ingenua e pericolosa, se paragonata al penalty concesso per identica pizzicata (nulla di più) di Mancini su Leão. E se in quest’ultimo caso c’è stato anche un incrocio di gambe, Chiffi si riveda la ginocchiata di Ibra su Ibanez in area (qui VAR silente, no?)".

tutte le notizie di