Cosa succederà alla procura di Wanda Nara con Mauro Icardi qualora (tra un anno e mezzo?) il Governo del calcio mondiale imporrà di essere iscritto all’albo degli agenti a chi vuole partecipare a una trattativa per il rinnovo di un contratto o per il trasferimento di un giocatore? Secondo il Corriere dello Sport, nulla. Lady Icardi si farà trovare pronta. Come? "Non certo mollando la procura a un altro agente (e ce ne sono numerosi, anche di primo piano, che in questi anni hanno provato a prenderla…) perché gli affari del numero 9 dell’Inter saranno sempre seguiti dalla bionda modella capace dal 2015 a oggi di firmare già due prolungamenti dell’accordo con l’Inter e di far passare da 1 milione a 5 lo stipendio del marito. Piuttosto è probabile la costituzione di una società ad hoc che curi anche gli interessi sportivi di Maurito, che già ora si avvale dei servigi della World Marketing Football. Si tratta della srl della quale la moglie è amministratore unico e che gestisce i diritti d’immagine del bomber. Magari nella nuova società ci saranno uno o più agenti abilitati a portare avanti le trattative per il contratto di Icardi, ma Wanda non scomparirà. E l’ultima parola sarà sempre la sua. Avere Wanda come agente porta a Mauro anche vantaggi di natura economica. Non ha dimenticato che nella trattativa per il rinnovo firmato nell’estate 2016 la commissione riservata all’agente del calciatore è confluita nel suo ingaggio. E la stessa cosa magari succederà in caso di rinnovo nei prossimi mesi. L'ex Samp sa bene di avere a suo fianco una persona che antepone gli interessi del suo assistito a un guadagno maggiore e questo gli dà piena fiducia. Se Wanda avesse voluto più soldi, nel 2016 avrebbe premuto per un trasferimento al Napoli, non per il prolungamento con l'Inter".  

Sezione: Rassegna / Data: Ven 11 Gennaio 2019 alle 09:21 / articolo letto 6919 volte / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni