Michele Uva, direttore generale della Figc, presente a Lione dove questa sera si giocherà la finale di Europa League tra Olympique Marsiglia e Atletico Madrid, ha commentato così la scelta di Roberto Mancini come nuovo ct dell'Italia: "Abbiamo rispettato i tempi, forse abbiamo anticipato di qualche ora. Ma non facciamo mai scelte di pancia: abbiamo valutato la figura e abbiamo capito chi avesse l'ambizione di allenare la Nazionale. Lui desiderava da tanto questo ruolo, poi ci siamo incontrati su tutto: sulla voglia di vincere, di ripartire, e sulla base dei giovani che stanno arrivando dalle Nazionali under". Sarà anche l'Italia del ritorno di Mario Balotelli: "Cosa gli diremo? Ci dovranno pensare Mancini, Gabriele Oriali e Alessandro Costacurta. Se dovesse essere convocato, si adatterà ai principi della Nazionale".

Uva apre al Var nelle Coppe europee: "Ne stiamo parlando anche in Uefa, è all'ordine del giorno. Non si può tornare indietro, sarà introdotta prima o poi. Ma sarà fatto quando ci sarà un numero di arbitri sufficienti per le intere manifestazioni. Ma il processo Var è di non ritorno, la vedremo a breve". Battuta anche sull'Europa League: "Il rammarico è che non ci siano squadre italiane, avevamo le qualità per arrivare fino a Lione. Il vento però è cambiato e le varie formazioni stanno onorando l'impegno diversamente rispetto al passato, vedono questo come un torneo in grande crescita".

VIDEO - BOOM LAUTARO MARTINEZ: 19 PRESENZE E 12 GOL ALLA PRIMA STAGIONE TRA I "GRANDI"

Sezione: News / Data: Mer 16 Maggio 2018 alle 18:33 / articolo letto 2490 volte
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A