FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Udinese, Marino: “Contro l’Inter male nella ripresa, giusto andare in ritiro”

UDINE, ITALY - JULY 12: Pierpaolo Marino of Udinese Calcio looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and  UC Sampdoria at Stadio Friuli on July 12, 2020 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

"Ieri contro l'Inter nel primo tempo sembrava una squadra compatta in campo e pensavo che continuando così, con un po' più di coraggio, avremmo potuto portarla a casa", ha aggiunto

Redazione FcInterNews

La sconfitta subita a San Siro contro l'Inter è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e che ha convinto l'Udinese ad andare in ritiro per provare a ricompattarsi. Ai microfoni di Udinese TV, il ds friulano Pierpaolo Marino analizza così il momento, tornando anche sul ko contro i nerazzurri: "L'analisi è abbastanza complessa - ha esordito -. Negli ultimi turni abbiamo raccolto pochissimo. È una squadra che continua dall'anno scorso a produrre microcicli positivi e microcicli negativi. Quest'anno siamo partiti bene e poi siamo finiti così. La squadra ha potenzialità importanti in un campionato difficilissimo. Dobbiamo puntare dal decimo posto in su, ma per evitare di cadere nella bassa classifica deve puntare l'obiettivo della parte sinistra della classifica. Il ritiro deve essere interpretato come costruttivo e non come punitivo. Il ritiro è giusto, è un'arma che ha la società, un tentativo che deve funzionare. Deve essere interpretato come un'opportunità, non come una punizione.  E' un momento di riflessione che in passato ha sempre portato risultati utili".

E ancora: "Mi soffermerei sul fatto che noi in ogni partita ci limitiamo a giocare una sola frazione di gioco. Capita troppo spesso che per tempi interi o quasi, la squadra si conceda dei black-out. Ieri contro l'Inter nel primo tempo sembrava una squadra compatta in campo e pensavo che continuando così, con un po' più di coraggio, avremmo potuto portarla a casa. Eppure anche Gotti aveva mandato alla squadra un messaggio di coraggio prima della partita. In questa squadra c'è un grande fuoco che non è ancora esploso. Adesso, ad un terzo del campionato, dobbiamo assolutamente svoltare, cambiare atteggiamento".

Sui gol presi: "Ci sono stati vari errori, non mi spendo sul singolo. Al di là di questo è l'atteggiamento con cui siamo scesi in campo nel secondo tempo che mi ha deluso. Era stato dato un messaggio di coraggio, di poter giocare la partita. Invece nella ripresa l'approccio non è stato in linea con quanto fatto nel primo tempo. E poi arrivano gli errori, che non ti puoi permettere davanti ad un avversario con una rosa importante come quella dell'Inter. Adesso andiamo in ritiro per capire perchè sbagliamo questi momenti della gara. Noi siamo fatti per la parte sinistra della classifica, dobbiamo fare attenzione a non cadere nelle sabbie mobili in cui ora ci sono anche Genoa e Cagliari che, ne sono sicuro, si tireranno fuori".

(fonte: Udineseblog.it)

tutte le notizie di