(ANSA) - ROMA, 04 APR - La precisazione di Cio e Fifa, nella quale viene specificato che al torneo di calcio di Tokyo 2020 potranno essere ammessi anche i calciatori nati nell'anno 1997 (i quali teoricamente con il rinvio dei Giochi al 2021 non avrebbero potuto partecipare) fa tirare un sospiro di sollievo al ct argentino Fernando 'Bocha' Batista. Infatti ora il selezionatore della squadra Olimpica Albiceleste potrà contare sulla sua 'stella', l'interista Lautaro Martinez, nato il 22 agosto del 1997, e di conseguenza nuovamente arruolabile. Batista, che in Giappone vuole puntare a vincere l'oro, è sicuro di poter convincere l'Inter a liberare l'attaccante (per le Olimpiadi i club non hanno l'obbligo di concedere i loro giocatori).

Nel frattempo l'allenatore prende nota del fatto che, dopo la precisazione di ieri, potrà avere a disposizione anche i vari Montiel (River Plate), Ascacibar (Hertha Berlino), Robertone (Velez) e l'ex romanista Ponce (Spartak Mosca), tutti facenti parte della sua rosa e nati nel '97. Tutto ciò in attesa che si chiarisca se a Tokyo 2020 possano essere utilizzabili anche tre fuoriquota: più che l'Argentina, infatti, il discorso interessa il Brasile per Neymar e l'Egitto che vuole convocare Salah. (ANSA).

Stefano Carnevale Schianca

Sezione: News / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 10:40 / Fonte: ANSA
Autore: FcInterNews Redazione
Vedi letture
Print