(ANSA) - ROMA, 08 APR - "Organizziamoci per dire che questo campionato ormai deve finire qui. Lo dico col dolore perché io voglio ricominciare ma solo vedendo il mio stadio che è il più bello del mondo, con i miei tifosi che battono sui loro tamburi". È chiaro e netto nella sua posizione il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero intervistato dell'emittente televisiva ligure Telenord.

L'emergenza sanitaria del Coronavirus potrebbe costringere a partite a porte chiuse in caso di ripresa del campionato ma il patron doriano dice no a questa ipotesi: "Io ho visto così Sampdoria-Verona e ho avuto un male al cuore a vedere questo silenzio, a non poter esultare perché ditemi come si fa ad andare allo stadio e vedere quella desolazione. La partita senza tifo, ma che partita è? Ma quando vediamo questo derby, con tutti quei colori da una parte e dall'altra, con tutti che suonano, incitano i loro ragazzi, questo è il calcio, questo è lo spettacolo, questo è il mondo, questa è un'ora e mezzo di adrenalina pura. Ma una partita senza i tifosi, che cos'é? Ma perché?", conclude Ferrero. (ANSA).

Sezione: News / Data: Mer 08 aprile 2020 alle 20:45 / Fonte: ANSA
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print