news

Roma, Fienga: “Mourinho ci insegni a vincere. Super League? Ora si ridimensioni tutto”

Roma, Fienga: “Mourinho ci insegni a vincere. Super League? Ora si ridimensioni tutto”

(ANSA) – ROMA, 18 GIU – "José Mourinho è stata un'intuizione dei Friedkin. Quando si è presentata l'opportunità sono stati bravi a convincerlo. In pochissimo si è concluso...

Christian Liotta

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - "José Mourinho è stata un'intuizione dei Friedkin. Quando si è presentata l'opportunità sono stati bravi a convincerlo. In pochissimo si è concluso l'accordo". Lo ha detto il Ceo della Roma Guido Fienga all'emittente radiofonica Rete Sport. Poi ha continuato: "Lo abbiamo preso perché venga qui e ci insegni a vincere. E' un percorso, bisogna lasciarlo lavorare perché non sarà immediato". Sul mercato, invece, non si sbilancia: "La scelta dei giocatori la farà l'allenatore insieme a Tiago Pinto e la proprietà. Ad oggi, aspettatevi serietà nella costruzione del progetto al netto di colpi che possono o non possono esserci ma che saranno funzionali al progetto".

E sui rumors che accostavano Cristiano Ronaldo alla Roma risponde con un lapidario "non credo". Inevitabile un passaggio sul nuovo stadio che sarà "vicino alla gente" ha continuato Fienga, mentre conferma la bocciatura per la Super League. "E' stata una scelta sbagliata per curare i problemi - dice il Ceo giallorosso -. Credo che negli ultimi dieci anni si sia fatta una rincorsa a spendere di più. Con la bocciatura della Superlega si è capito che bisogna ridimensionare tutto: costi degli stipendi e dei cartellini". Infine una battuta sul possibile ritorno di Totti: "Con la nuova proprietà c'è un ottimo rapporto, ma ora non c'è la necessità che sia dentro o fuori la Roma - le parole di Fienga -. Francesco ha intrapreso un percorso che si intreccia con noi perché ha alcuni nostri giovani. Se ci sarà la volontà di entrambi le condizioni per un rientro ci sono". (ANSA).