(ANSA) - ROMA, 02 GIU - "Senza calcio, in questi tre mesi, i tifosi hanno riversato le loro preferenze su noi virologi e così si schierano. Il pubblico allo stadio? Questo non lo so, però è evidente che se riaprono cinema e teatri, con i distanziamenti necessari potrebbero riaprire anche gli stadi, ovviamente con le giuste misure. In Italia alcuni stadi hanno la possibilità di fare distanziamento vero". Dai microfoni dell'emittente napoletana Radio Marte, il professor Matteo Bassetti, virologo del San Martino di Genova, parla della possibilità di far tornare, in modo parziale, i tifosi negli stadi del calcio.

"Spero e mi auguro che giunga presto la normalità, c'è bisogno di tornare a parlare di altre cose che non siano il Covid-19 e il calcio è una di questa, non possiamo parlare solo di ricoverati e di morti". "Io condivido le parole di Zingrillo: il dato di fatto è un'evidenza clinica, il virus si è indebolito, chi critica dovrebbe farsi un giro nei nostri ospedali. Le persone che ricoveravo settimane fa erano già morte, oggi mi chiedono quando tornano a casa. I coronavirus del passato sono diventate poi forme influenzali. Io non voglio dare false speranze, però potrebbe anche darsi che questo virus si sia adattato all'ospite e adesso saremo più capaci di difenderci". (ANSA).

Stefano Carnevale Schianca

Sezione: News / Data: Mar 02 giugno 2020 alle 22:35 / Fonte: ANSA
Autore: FcInterNews Redazione
Vedi letture
Print