FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

La LFP replica a Tebas: “PSG rispetta regole UEFA, suoi attacchi indegni”

La LFP replica a Tebas: “PSG rispetta regole UEFA, suoi attacchi indegni”

La risposta del club parigino in una lettera ufficiale

Niccolò Anfosso

Non si placa il botta e risposta tra il PSG e il numero uno della Liga Javier Tebas. Dopo le dichiarazioni forti dell'ultimo mese, soprattutto dopo l'acquisto di Lionel Messi, è arrivata la risposta della società, che si è fatta portavoce della LFP attraverso la stesura di una lettera ufficiale: 

La Professional Football League desidera rispondere con determinazione all'ultima dichiarazione di Mr. Javier Tebas sul Paris Saint-Germain in particolare e sulla situazione della Ligue 1 in generale. Le parole del presidente della Lega calcio spagnola non sono degne dell'istituzione che rappresenta e che la Lega calcio professionistica ha sempre rispettato. La Professional Football League chiede quindi al sig. Javier Tebas di monitorare le sue dichiarazioni oltraggiose.

La Lega Calcio Professionistico e la Liga ovviamente non condividono lo stesso approccio a come dovrebbero essere le relazioni tra le leghe.

La Lega Calcio Professionistico non vuole essere la “muleta” agitata da Tebas per nascondere i problemi interni che stanno attraversando il calcio professionistico spagnolo. D'altra parte, tiene a precisare che la generosità finanziaria di cui i club spagnoli hanno goduto in molte stagioni e che sono all'origine dei problemi attuali, non sono né sua responsabilità né quella del Paris Saint-Germain.

A questo proposito, la Professional Football League non ha lezioni da imparare nell'area del controllo finanziario del club. È infatti indiscutibile che la LFP abbia svolto un ruolo di primo piano in questo campo a livello europeo con la creazione del DNCG, che è, ancora oggi, un modello normativo efficace e riconosciuto da tutti.

In conclusione, la Professional Football League consiglia a Javier Tebas di tornare a una maggiore moderazione. Ogni lega professionistica deve ora lavorare per lo sviluppo del proprio campionato e per il bene comune del calcio professionistico europeo, che deve giocare unito per riprendersi dalla crisi sanitaria che ha gravemente colpito la sua economia. Le leghe europee devono quindi unirsi per affrontare le imminenti minacce al calendario internazionale. Questo è il significato del lavoro dei leader del calcio francese attraverso le loro rispettive azioni all'interno degli organismi calcistici internazionali (UEFA, ECA, World Leagues Forum, European Leagues).

tutte le notizie di