(ANSA) - ROMA, 13 SET - "Siamo stupiti e contrariati dall'esito della sentenza odierna. Siamo fermamente convinti, oggi più che mai, che la società abbia sempre agito con correttezza e trasparenza, e che le indagini della procura non siano state fatte correttamente". Così il Chievo, per bocca del suo legale difensore, Marco De Luca, commenta la sentenza di primo grado resa nota oggi dal Tribunale federale sul processo che lo vede coinvolto per presunte plusvalenze fittizie (-3 punti di penalizzazione). "Riteniamo che il Chievo non meriti questa ridotta penalizzazione, frutto peraltro, con tutta evidenza, della consapevolezza, da parte del Tribunale, della debolezza della tesi accusatoria. Ricorreremo quindi in appello, fiduciosi che la giustizia sportiva saprà alla fine riconoscere le nostre ragioni".

VIDEO - DERBY AL CALCIO BALILLA, GALANTE VESTE I PANNI DEL BOMBER

Sezione: News / Data: Gio 13 Settembre 2018 alle 20:42 / articolo letto 2008 volte / Fonte: ANSA
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari