FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Paolillo: “Suning deve risolvere i suoi problemi. Juve? Rischia tanto”

Paolillo: “Suning deve risolvere i suoi problemi. Juve? Rischia tanto”

L'ex dirigente nerazzurro parla anche del nuovo stadio: "Non farlo o permetterlo è un delitto"

Redazione FcInterNews

Ernesto Paolillo, ex dirigente dell'Inter, è intervenuto ai microfoni di calciomercato.com per parlare dei temi più caldi che tengono banca in casa nerazzurra.

"Credo che se venissero risolti i problemi delle società in cui Zhang ha investito, tra cui Evergrande, allora potrebbe investire per mantenere una squadra competitiva e che consenta investimenti esteri nel calcio, al momento bloccati dalla Cina - le sue parole su Suning -. Altrimenti se non si creeranno possibilità di questo tipo la vendita diventa l'unica strada".

"Mourinho? E' rimasto molto legato all'Inter. Se lo trovo cambiato? No lui è uguale, ma la Roma di oggi non è paragonabile all'Inter del 2010 - spiega Paolillo che poi torna a parlare del progetto del nuovo stadio -. Due grandi squadre che hanno il dovere di rispettare il FFP e la loro gestione, hanno bisogno di avere ogni ricavo possibile: cioè non è effettuabile senza uno stadio adeguato, come anche lo sfruttamento dei diritti televisivi o tutti gli eventi che allo stadio sono legati. Tutti questi introiti fanno ricche le squadre estere, le milanesi questa possibilità non ce l'hanno. Non fare lo stadio nuovo o non permetterlo è un delitto, privi i club della possibilità di competere economicamente, socialmente e culturalmente. Questo Milano non riesce ad averlo. Due stadi per Milan e Inter? Non sono economicamente sostenibili".

Chiusura dedicata al caos plusvalenze e all'inchiesta sulla Juventus. "Il caso spinoso è quello dello scandalo plusvalenze, che indubbiamente se fosse confermato sarebbe molto strano. Soprattutto è incredibile che una società come la Juventus sia ricorsa a un sistema del genere: c'è qualcosa che va chiarito - afferma -. Mi sembra strano che, essendo queste regole molto conosciute, ci siano azioni del genere: sono perplesso, ma ci sono la magistratura e la Consob per fare chiarezza. A maggior ragione mi stupisce che lo abbia fatto un club quotato in Borsa, perché le eventuali conseguenze sarebbero ancora più gravi: si va a toccare la credibilità di un bilancio e le sanzioni della Consob sono pesantissime. Qualora fosse provato che le plusvalenze non sono reali ma fittizie, le sanzioni sportive ci sono e sono estremamente severe. Riguardano qualsiasi club venga meno alla normativa, anche se non posso ancora azzardare ipotesi visto che siamo nella fase di indagine preliminare".

 

tutte le notizie di