FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Melli: “Milan la squadra più solida, ma l’Inter ha la rosa più completa”

MILAN, ITALY - OCTOBER 31:  Joaquin Correa of FC Internazionale celebrates with Matteo Darmian after scoring the opening goal during the Serie A match between FC Internazionale and Udinese Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on October 31, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images)

L'ex attaccante: "Scudetto? Molto dipenderà anche dal rientro o meno dell’Inter in classifica"

Stefano Bertocchi

"Credo che l’Inter abbia la rosa più completa: ho però la sensazione che la squadra più quadrata e solida sia il Milan". È il pensiero di Alessandro Melli, storico ex attaccante del Parma, intervistato ai microfoni di FootballNews24.it: "I rossoneri sono riusciti a trovare quello spirito di squadra che gli consente di andare oltre alla qualità dei singoli o della profondità della rosa. La squadra di Inzaghi, così come quella di Spalletti hanno una organico superiore, ma il Milan ha trovato la gusta sintonia che ne fa la candidata numero uno al titolo".

Come vedi la Serie A quest’anno? Ti sembra un campionato in crescita o inevitabilmente dopo gli addii di Ronaldo, Lukaku, Hakimi e Conte il livello si è abbassato?

"Logicamente quando vanno via certi campioni indubbiamente il livello si abbassa. Tuttavia sembrerebbe un campionato più incerto degli altri anni, con almeno tre squadre in lizza per vincerlo. Tutto ciò suscita maggior interesse rispetto ad altri campionati in cui c’è magari più qualità ma meno equilibrio. Stiamo assistendo ad un campionato sicuramente più interessante rispetto a quelli precedenti".

La rivale più accreditata sembrerebbe il Napoli: credi che gli azzurri abbiano tutte le carte in regola per giocarsi il titolo fino alla fine o pensi che possano avere un crollo, come accade spesso alle squadre di Spalletti da gennaio in poi.

"Il Napoli se la giocherà fino in fondo. Come ho detto prima penso però che il Milan sia avvantaggiato e soprattutto che sia più abituato a vincere e questo a certi livelli è un altro tassello che può fare la differenza. Molto dipenderà anche dal rientro o meno dell’Inter in classifica: qualora dovesse riavvicinarsi al duo di testa la qualità superiore della rosa nerazzurra potrebbe anche capovolgere la situazione".

tutte le notizie di