FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Mancini: “San Siro pieno quando gioca l’Italia, ma Nations League non facile”

BASEL, SWITZERLAND - SEPTEMBER 04: Head coach of Italy Roberto Mancini speaks with the media during press conference at St Jacob Park on September 04, 2021 in Basel, Switzerland. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Il CT della Nazionale parla a Uefa.com a pochi giorni dal match contro la Spagna

Stefano Bertocchi

"La Spagna è stata la squadra che ci ha messi più in difficoltà a EURO 2020. È una squadra forte, con buoni giocatori. Sarà una bella partita. Loro sono bravi nel palleggio, mentre noi non abbiamo avuto tempo per arrivare ai loro livelli, ma stavolta sarà diverso". Parola di Roberto Mancini, intervistato ai microfoni di Uefa.com a pochi giorni dalle Final Four di Nations League: "Di solito San Siro è pieno quando gioca la Nazionale. Sarebbe fantastico vincere la Nations League subito dopo l'Europeo e qualificarsi in anticipo per la Coppa del Mondo, ma non sarà facile".

Sul ritorno a casa dopo EURO 2020:

"È stato fantastico perché abbiamo reso felici tante persone, giovani e meno giovani. È stata una festa per tutti, forse a causa del periodo che stiamo vivendo. I tifosi erano entusiasti e noi giochiamo per far divertire la gente. Le cose più belle di EURO? Probabilmente il rapporto che si è creato in squadra. Il gruppo ha lavorato insieme per 50 giorni e non è facile. Sono stati giorni duri e faticosi, ma non ci sono stati problemi. La chimica e l'affetto non sono facili da ottenere".

Sugli astri nascenti dell'Italia.

"Donnarumma ha iniziato a giocare da giovanissimo. Ha grandi qualità. Migliora anno dopo anno e vuole essere considerato il miglior portiere. Certo, siamo stati molto fortunati ad averlo a EURO 2020. Penso che Chiesa possa crescere ancora. Sta migliorando sotto diversi aspetti. Ha buone doti atletiche e tecniche. Deve crescere mentalmente e trovare stabilità".

tutte le notizie di