FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

L’idea di De Laurentiis: “Un progetto per il calcio europeo da 10 miliardi”

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - JANUARY 20: Aurelio De Laurentiis, President of SSC Napoli looks on prior to the Italian PS5 Supercup match between Juventus and SSC Napoli at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on January 20, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il patron del Napoli intende proporre un rinnovamento radicale come svelato al Daily Mail

Alessandro Cavasinni

Intervistato in esclusiva dal Daily Mail, Aurelio De Laurentiis ha rivelato che sta lavorando a una proposta per rilanciare il calcio europeo che dovrebbe valere addirittura 10 miliardi di euro. "Il sistema non funziona più - ha detto il patron del Napoli -. La Champions e l’Europa League non generano entrate sufficienti per i club per giustificarne la partecipazione. Per essere competitivo, hai bisogno di più giocatori di alto livello. Ciò significa che devi spendere di più e il premio in denaro delle competizioni europee non ne tiene conto. Ecco perché i club hanno bisogno di parlare tra loro per creare un torneo più moderno e redditizio per tutti i partecipanti. Dobbiamo ridurre il numero di partite riducendo le dimensioni delle migliori divisioni in tutta Europa. Inoltre, creiamo un campionato europeo con un sistema di ingresso democratico, basato su ciò che le squadre ottengono nelle loro competizioni nazionali. Ho esaminato un progetto pronto a portare 10 miliardi di euro al calcio europeo, ma ci vuole volontà e totale indipendenza".

"Se non cambiamo le regole del gioco e non lo rendiamo uno spettacolo migliore, i giovani ci abbandoneranno e il calcio non sarà più la parte centrale della nostra vita. La mia ricerca mi dice che le persone tra gli 8 e i 25 anni hanno smesso di guardare il calcio e preferiscono giocare con gli smartphone: hanno trasformato totalmente i nostri figli", ha sentenziato De Laurentiis.

(Fonte: Calcio e Finanza)

tutte le notizie di