FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

La Bundesliga contro il nuovo FPF: a rischio la competitività internazionale

BREMEN, GERMANY - MAY 18: An employee of Werder Bremen disinfects an official match ball ahead of the Bundesliga match between SV Werder Bremen and Bayer 04 Leverkusen at Wohninvest Weserstadion on May 18, 2020 in Bremen, Germany. The Bundesliga and Second Bundesliga is the first professional league to resume the season after the nationwide lockdown due to the ongoing Coronavirus (COVID-19) pandemic. All matches until the end of the season will be played behind closed doors. (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

I club tedeschi confutano l'applicazione del salary cap e della luxury tax e l'abolizione della break-even rule

Christian Liotta

La Bundesliga si compatta contro la riforma del fair-play finanziario che la UEFA ha intenzione di adottare dalla stagione 2022-23. Come riporta Sport Bild, i club tedeschi ritengono che le nuove regole metteranno a repentaglio la competitività internazionale al cospetto di squadre come Psg e Manchester City che godranno di un vantaggio enorme. Nel mirino tre nuovi provvedimenti: l'abolizione della break-even rule che di fatto garantirà ai club con grandi investitori più libertà sul mercato; il salary cap, che la Bundesliga vuole si applichi all'intera rosa della squadra e non alle liste per l'Uefa, per evitare che i superclub costruiscano una seconda rosa (di fatto) per le competizioni nazionali.

Infine, la cosiddetta luxury tax, interpretata dai tedeschi come un piccolo prezzo che i ricchi proprietari devono pagare per commettere le infrazioni. In cambio, viene proposta l’adozione di norme più stringenti, come bandire i trasgressori dalle competizioni europee.

 

(Fonte: Calcioefinanza.it)

tutte le notizie di